Il Dipartimento Cultura e Turismo di Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi) ha tenuto la riunione trimestrale del comitato per lo sviluppo del settore, riunendo gli stakeholder e le principali istituzioni, per condividere gli aggiornamenti sullo stato dell’attività turistica nell’emirato. Il meeting ha evidenziato promettenti segnali di ripresa, ponendo l’attenzione anche su progetti e piani futuri per il rilancio della filiera nell’emirato.
L’incontro ha incluso una panoramica dei ricavi e dei risultati dell’attività turistica nel terzo trimestre 2020, mostrando una traiettoria in salita dopo un brusco rallentamento nel trimestre precedente, causato dalla pandemia COVID-19. Nel Q3 Abu Dhabi ha raggiunto il più alto tasso di occupazione negli hotel e la terza più alta revenue per room della regione. Rispetto al Q2, i ricavi delle strutture ricettive sono aumentati del 46%, registrando un incremento del 95% degli ospiti.
La graduale ripresa è dimostrata anche dall’aumento dell’83% del traffico nei centri commerciali di tutto l’emirato e un innalzamento del 119% delle prenotazioni aeree. Anche la capienza, per tutte le compagnie aeree che operano ad Abu Dhabi, è aumentata del 364% durante questo periodo. Ciò è stato attribuito alla crescita dell’attività turistica interna, guidata da DCT Abu Dhabi attraverso iniziative come la certificazione Go Safe, il primo programma completo in materia di igiene e sicurezza della regione, ottenuta nel terzo trimestre da 93 hotel.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *