Con l’inaugurazione del TRIBE Milano Malpensa, il marchio Midscale TRIBE di Accor fa il suo ingresso nel mercato italiano, segnando l’inizio di un’importante fase di espansione europea. Questo hotel rappresenta un tassello chiave nella strategia del brand, che prevede l’apertura di oltre 50 nuove strutture nei prossimi cinque anni, di cui tre quarti in Europa. Entro il 2026, saranno operativi più di 26 hotel TRIBE, da destinazioni esotiche come Bali a capitali europee come Parigi e Londra.

TRIBE Milano Malpensa

Il TRIBE Milano Malpensa introduce in Italia un innovativo concetto di ospitalità, apprezzata dal cliente business, ma non solo. Il fulcro dell’esperienza è il “Social Hub”, uno spazio multifunzionale che include una caffetteria italiana trasformata in elegante bar serale, lounge e zone di co-working, oltre a un angolo Grab & Go “H24” per spuntini e bevande a qualsiasi ora. L’hotel dispone anche di una palestra con attrezzature Technogym di alta gamma, una piscina panoramica riscaldata e un giardino esterno.

Le 240 camere, di cui 18 dedicate alle famiglie, presentano un design audace basato sul concetto di mix-and-match. Ogni stanza è arredata con mobili su misura, opere d’arte e oggetti iconici, ed è dotata di televisore Chromecast da 55 pollici, punti di ricarica USB, macchina da caffè Lavazza, tè, acqua in bottiglia e biancheria di alta qualità. I prodotti da bagno del rinomato marchio Kevin Murphy completano l’offerta per un’esperienza di soggiorno unica.

Situato a circa 1 km dall’aeroporto di Milano Malpensa, l’hotel garantisce facile accessibilità grazie ai servizi “Park & Fly” e navetta. Il TRIBE Milano Malpensa è un punto di partenza ideale per esplorare le città e i laghi della Lombardia e del Piemonte, oltre che il polo fieristico di Rho-Fiera, centro delle principali fiere milanesi.

Le prossime aperture in Europa

Il marchio TRIBE, nato in Australia nel 2017, ha rapidamente conquistato una posizione di rilievo nel settore dell’ospitalità, grazie a un approccio innovativo e attento alle esigenze dei viaggiatori moderni. La pipeline di sviluppo di TRIBE prevede numerose aperture in Europa nei prossimi anni. Tra queste, spiccano le imminenti inaugurazioni del TRIBE Paris Pantin e TRIBE Paris Suresnes, seguite dal TRIBE Budapest Airport nel 2024, TRIBE Krakow nel 2025 e TRIBE Mainz nel 2026.

Questa espansione europea riflette le ambizioni del brand di diventare un punto di riferimento per i viaggiatori alla ricerca di hotel di design accessibili. Il successo del TRIBE Milano Malpensa rappresenta solo il primo passo di un percorso che vedrà il marchio rafforzare la sua presenza in molte delle principali città europee.

La filosofia del brand TRIBE

TRIBE è stato creato per rispondere alle esigenze dei viaggiatori contemporanei, offrendo hotel di design a prezzi accessibili. La filosofia del brand si fonda su alcune tendenze chiave emergenti:

  • ospitalità ibrida: spazi che combinano il lavoro con il relax.
  • bleisure: il 60% dei viaggi d’affari si trasforma in opportunità di svago.
  • homing: ambienti che offrono una sensazione di calore e accoglienza.
  • socializzazione: aree progettate per facilitare l’interazione tra ospiti.
  • sostenibilità: l’87% dei viaggiatori preferisce opzioni ecologiche, con il 40% attivamente impegnato nella riduzione dell’impatto ambientale.
  • inclusione: forte attenzione ai valori di inclusione ed uguaglianza, specialmente tra la Generazione Z.

TRIBE risponde a queste necessità con hotel urbani, funzionali e dal design elegante, offrendo ciò che gli ospiti desiderano senza fronzoli superflui. Un esempio di questo approccio è il TRIBE Budapest Stadium, inaugurato a dicembre 2023, con il suo rooftop bar, e il TRIBE London Canary Wharf, noto per il ristorante Feels Like June, che propone una cucina ispirata alla California molto apprezzata da locali e turisti.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

    Visualizza tutti gli articoli

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

    Visualizza tutti gli articoli
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *