La British Film Commission e VisitBritain hanno firmato un memorandum d’intesa per incrementare il cineturismo nelle nazioni e regioni del Regno Unito. Il set-jetting è una tendenza in forte espansione nel settore dei viaggi. Secondo Expedia Group, più della metà dei viaggiatori internazionali ha dichiarato che i programmi televisivi e i film ispirano i loro piani di viaggio. Secondo il British Film Institute (BFI), i turisti internazionali hanno speso circa 892,6 milioni di sterline facendo cineturismo nel Regno Unito solo nel 2019, rendendolo una parte sempre più preziosa dell’offerta turistica globale del Regno Unito*. Questo fenomeno rappresenta un grandissimo volano per i viaggiatori italiani, da sempre appassionati di cineturismo, in particolare dall’uscita del primo film della saga di Harry Potter nel 2001.

Questa ulteriore iniziativa promozionale, darà un grande impulso alle visite nel Regno Unito. L’Italia è un mercato da un miliardo di sterline per il Regno Unito. All’8° posto per visite (1,3 milioni) e 9° per valore (798 milioni di sterline) nel 2022. VisitBritain/Oxford Economics prevedono che le visite nel Regno Unito dall’Italia si riprenderanno completamente nel corso del 2024 rispetto al 2019. La spesa dei visitatori dovrebbe superare il valore pre-pandemia del 13% in termini nominali. Ciò farebbe sì che il mercato italiano valga 1,3 miliardi di sterline per l’economia del Regno Unito quest’anno. Le previsioni indicano inoltre che la spesa dei visitatori italiani potrebbe superare la soglia di 1,5 miliardi di sterline a partire dal 2027.

L’industria cinematografica e televisiva del Regno Unito continua ad attrarre importanti produzioni internazionali grazie alla sua offerta di altissimo livello. Con attrezzati studi disponibili in tutte le nazioni e regioni del Regno Unito, strutture VFX all’avanguardia, location uniche e talentuosi professionisti del settore, il Regno Unito ha ospitato molti franchise cinematografici e televisivi di fama mondiale, contribuendo con miliardi di sterline all’economia britannica. All’inizio di quest’anno, l’unità di ricerca e statistica del BFI ha riferito che la spesa combinata della produzione cinematografica e televisiva nel 2022 ha raggiunto i 6,27 miliardi di sterline. Nel 2022 la Britsh Film Commission ha fornito un supporto su misura a molti importanti film e titoli HETV, come Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere stagione 2 (Amazon), Lift (Netflix), Black Cake (Hulu), Napoleon (Apple TV+), The Crown stagione 6 (Netflix), The Boys in the Boat (MGM), Fast X (Universal) e Wicked (Universal).

Il cineturismo offre la preziosa opportunità di mettere in luce le destinazioni del Paese per incrementare i flussi turistici. Ad esempio, Castle Howard nel North Yorkshire ha riferito che il numero di visitatori di età compresa tra i 18 e i 24 anni sul suo sito web è aumentato di oltre il 3400% dopo l’uscita di Bridgerton. Secondo la West Midlands Growth Company, il numero di visitatori di Birmingham è aumentato del 26% tra il 2013, quando la prima stagione di Peaky Blinders è stata trasmessa dalla BBC, e il 2018. Sex Education, girato in Galles, ha incoraggiato un nuovo pubblico a innamorarsi della bellissima Wye Valley e il Tower Museum di Londonderry ha registrato un numero record di visitatori mensili dopo il lancio di una mostra basata sulla serie televisiva di successo Derry Girls. Le ricerche di VisitScotland mostrano che fino al 18% dei visitatori provenienti dai principali mercati internazionali visitano una location cinematografica o televisiva durante il loro viaggio in Scozia.

Famosi franchise cinematografici e televisivi come James Bond, Paddington, Harry Potter, Star Wars, Outlander e The Crown hanno sempre scelto le location e gli studios del Regno Unito per le loro produzioni. Poiché il cinema e la televisione continuano a influenzare i viaggi in tutto il mondo, la nuova partnership tra la British Film Commission e VisitBritain ha lo scopo di sfruttare il potenziale del turismo sugli schermi, televisivo e cinematografico.

Questo protocollo d’intesa rafforza gli obiettivi comuni della British Film Commission e di VisitBritain di stimolare la crescita economica della Gran Bretagna. Da un lato, si basa sulla percezione positiva della Gran Bretagna come destinazione turistica, integrando il ruolo della British Film Commission nell’attrarre investimenti. Allo stesso modo, la capacità del Regno Unito di ospitare grandi produzioni cinematografiche e televisive rafforza la varietà e la profondità delle esperienze di visita legate alle location utilizzate in tutte le nazioni e regioni, integrando il sostegno di VisitBritain all’economia turistica.

Patricia Yates, CEO di VisitBritain, ha dichiarato: “Le ricerche di VisitBritain dimostrano che i film e la TV sono dei potenti motivatori per i viaggi. Con quasi un terzo dei potenziali visitatori della Gran Bretagna desiderosi di visitare i luoghi utilizzati come location e visti sullo schermo, il cineturismo è una parte preziosa e in costante sviluppo della nostra offerta turistica globale. Siamo lieti di collaborare con la British Film Commission per sfruttare questo fenomeno in crescita, lavorando insieme per mettere l’offerta turistica britannica al centro dell’attenzione insieme alle nostre campagne internazionali GREAT Britain. Mostrare le esperienze ispirate al cinema e alla televisione che si possono vivere solo in Gran Bretagna incoraggia un maggior numero di visitatori a venire a scoprire le nostre straordinarie destinazioni il prima possibile, e a incrementare il turismo nelle nazioni e nelle regioni del Paese, a beneficio delle economie locali”.

Adrian Wootton OBE, Chief Executive della British Film Commission, ha aggiunto: “Così come la storia, il dinamismo e il mix culturale unico del Regno Unito hanno ispirato film e programmi televisivi affascinanti, allo stesso modo queste produzioni hanno spinto i visitatori di tutto il mondo a trascorrere del tempo nel Regno Unito. L’industria cinematografica e televisiva del Regno Unito ha costantemente attirato le più grandi produzioni del mondo grazie alla nostra varietà di location e alla professionalità delle nostre troupe. Da Bridgerton e All Creatures Great and Small a Harry Potter e Rye Lane, il Regno Unito è la patria di innumerevoli e iconici franchise cinematografici e televisivi, e il cineturismo offre un’opportunità unica ed entusiasmante per presentare destinazioni accoglienti in tutte le nazioni e regioni del Regno Unito. Non vedo l’ora di lavorare a stretto contatto con VisitBritain per mostrare l’eccezionale qualità della nostra industria cinematografica e televisiva, stimolando nel contempo le economie locali in tutto il Regno Unito”.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *