AIM Group, 4 premi agli Eventex Awards: “Eventi dal vivo insostituibili”

“Gli eventi faccia a faccia sono unici, memorabili e riescono a coinvolgere le persone attraverso emozioni, esperienze e storie che non si possono sperimentare in un ambiente virtuale. Gli Eventex Awards, appena celebrati, dimostrano che gli eventi capaci di creano una forte connessione con una destinazione, la sua cultura locale, il suo patrimonio, le attrazioni e la comunità professionale, si distinguono da tutti gli altri”. Ad affermarlo Patrizia Semprebene Buongiorno, vice presidente di AIM Group International, società specializzata in congressi, eventi e comunicazione, reduce da quattro premi, un oro e tre argenti, alla decima edizione dei Global Eventex Awards, competizione globale che premia ogni anno gli eventi più creativi ed efficaci. I vincitori sono stati scelti tra 444 progetti presentati da 39 Paesi nel mondo.

Ecco i premi assegnati ad AIM Group:

  • Gold Prize – Categoria Scientific Event e Silver Prize – Categoria Association Meetings: World Tunnel Congress 2019;
  • Silver Prize – Categoria Medical Congress: Congresso Pediatrico Pinguini;
  • Silver Prize – Categoria Convention: 102° Lions Clubs International Convention.

“Gli eventi che sono stati premiati – prosegue la vicepresidente – si distinguono per la loro originalità e forza. Lavorando in stretta collaborazione con i clienti, siamo riusciti a creare un legame profondo con il contesto realizzando eventi unici. Per il World Tunnel Congress, per esempio, abbiamo invitato gli ingegneri a visitare le antiche grotte greco-romane o la Napoli sotterranea; oppure abbiamo celebrato un grande evento pubblico che ha coinvolto 15.000 membri dei Lions Club provenienti da tutto il mondo con un numero più che doppio di cittadini che hanno seguito la parata dai marciapiedi soleggiati di Milano. Questi ricordi resteranno vividi rendendo gli eventi diversi dalle precedenti edizioni”.

“Grazie agli eventi virtuali e allo smart working stiamo sperimentando quanto può essere efficiente un sistema digitale al 100%. Tuttavia ci stiamo anche rendendo conto che manca qualcosa: il senso fisico di appartenenza, la ricchezza delle interazioni umane, le emozioni e i ricordi legati alle esperienze nella vita reale. Noi crediamo nel potere degli eventi e nel valore che possono offrire alle aziende, alle associazioni, agli sponsor, ai partecipanti, nonché alle destinazioni e alla comunità locale. Quando l’emergenza sanitaria sarà superata, le persone sentiranno più che mai il bisogno di incontrarsi di nuovo faccia a faccia; per scoprire nuovi luoghi, tradizioni e cibo locale; sviluppare nuove abilità e competenze grazie alla formazione esperienziale; stringere relazioni e fare networking; costruire insieme nuove indimenticabili esperienze” conclude Patrizia Semprebene Buongiorno.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *