Allo Splendid Hotel di Baveno un robot a ultravioletti guida la task force anti covid

Si chiama “LightStrike” il robot che emanando raggi ultravioletti ad alta intensità prodotti da una lampada flash allo xeno, attraverso l’intero spettro di disinfezione (noto come UV-C), elimina in cinque minuti il virus Sars-Cov-2 insieme a batteri, spore e funghi, sanificando e rendendo più sicuri tutti gli ambienti.

Distribuito in Italia da ab medica, azienda italiana leader nella produzione e nella distribuzione di tecnologie medicali, nonché punto di riferimento per la robotica chirurgica in Italia, dal primo luglio il robot LightStrike fa ufficialmente il suo debutto in uno degli hotel più importanti e storici del Nord Italia, l’Hotel Splendid di Baveno.

È qui che nel 1873 è nata la tradizione dell’ospitalità alberghiera della famiglia Zacchera, che oggi possiede cinque hotel di charme sulle sponde del lago Maggiore, uno dei laghi più amati al mondo.
“Lo Splendid è il nostro orgoglio,” commenta Andrea Zacchera, Congress & Sales Manager del gruppo Zacchera Hotels “ed è per questo che abbiamo scelto di investire nella tecnologia estremamente avanzata, più efficace e sicura per garantire a tutti i nostri ospiti un soggiorno sicuro e rilassante“.

Il sistema robotico LightStrike, creato dalla texana Xenex, è l’unico device al mondo che riesce ad abbattere il 99,99% della carica patogena su superfici complesse non solo di batteri, funghi e spore ma anche del virus Sars-Cov-2 come risulta da uno studio condotto dal Texas Biomedical Research Institute.

La lungimiranza della famiglia Zacchera porta una tecnologia robotica finora utilizzata per sanificare gli ambienti ospedalieri, all’interno di una magnifica struttura ricettiva. Una scelta che non ha eguali in Italia in grado di assicurare sonni straordinariamente tranquilli a tutti gli ospiti.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *