Un investimento da 10 milioni di euro, un totale di 64 dipendenti tra stagionali e fissi, 17 ettari di area totale di cui 9,5 di Open Air Village con 490 piazzole e fino a 2.000 visitatori al giorno: questi i numeri del nuovo camping village che il gruppo fiorentino leader nell’ospitalità all’aria aperta in Italia ha inaugurato oggi alle porte del borgo in Val di Cecina.
È stato inaugurato oggi il nuovo Montescudaio Village targato Human Company, gruppo fiorentino attivo nel ricettivo in Italia nell’ospitalità open air. Con il camping village alle porte dell’omonimo borgo in Val di Cecina salgono a nove le strutture open air del Gruppo in Italia, rafforzando la propria presenza in Toscana, dove conta altri tre indirizzi: il Park Albartos Village a San Vincenzo (LI), il Norcenni Girasole Village nel Vandarno (FI) e il Firenze Camping in Town alle porte del capoluogo toscano.
Il taglio del nastro al mattino è avvenuto alla presenza dell’Assessore al Turismo della Regione Toscana Leonardo Marras, del Sindaco di Montescudaio Simona Fedeli e di Claudio Cardini, Presidente Human Company. Nel pomeriggio il village si è aperto al pubblico di grandi e piccoli, con il coinvolgimento dei bambini delle scuole del territorio in un’avvincente caccia al tesoro per scoprire non solo il nuovo villaggio ma anche le bellezze circostanti. Importante la collaborazione con l’associazione dell’Oasi WWF Padule di Bolgheri, la prima area privata protetta in Italia, prezioso rifugio faunistico per tante specie animali: i volontari hanno realizzato infatti un piccolo laboratorio educativo per i bambini.

Immerso in un bosco di 17 ettari e a circa 4 km dalla spiaggia di Marina di Cecina, il nuovo villaggio si fa promotore di una vacanza sostenibile, che favorisce la non cementificazione del territorio con edifici e sistemazioni a impatto zero nel rispetto dell’ambiente naturale che la accoglie. Una vocazione ambientale che va di pari passo con la valorizzazione turistica del territorio: grazie alla collaborazione con i partner locali, Montescudaio Village (così come tutte le strutture open air di Human Company) favorisce il turismo dei dintorni, mettendo a disposizione degli ospiti una curata selezione di esperienze per vivere e scoprire anche gli angoli più nascosti della zona.

Rilevato nel 2019 dal Gruppo, la struttura è stata oggetto di un importante progetto di rinnovo e implementazione dei servizi esistenti per un investimento di circa 10 milioni di euro tra acquisizione e completa riqualificazione. Oggi Montescudaio Village comprende un’area di 9,5 ettari di Open Air village che conta 490 piazzole per camper, tende e case mobili e può arrivare a ospitare fino a 2.000 visitatori al giorno. A livello di servizi sono stati introdotti un nuovo parco acquatico, supermercato con take away e pool bar, info point e animazione. L’offerta di unità abitative è stata completamente rinnovata e ampliata e include ora proposte glamping, come la Tenda Safari, a cui si uniscono case mobili dotate di ogni comfort, tra cui le Greeny, unità abitative costruite secondo i principi della bio architettura. Il villaggio, che resterà aperto fino al 18 settembre, impiega uno staff di 64 dipendenti tra stagionali e fissi.

Claudio Cardini, Presidente di Human Company, ha commentato: «Innovazione, sostenibilità ambientale, valorizzazione del territorio ed eccellenza dei servizi: partendo dai valori fondanti di un soggiorno Human Company, Montescudaio Village è in grado di offrire un’ospitalità aperta a tutti, che va oltre la semplice sistemazione e diventa una vera e propria esperienza di qualità da vivere dentro e fuori le strutture». Cardini ha aggiunto: «Oltre alla crescita in una regione che resta per noi strategica, questa nuova acquisizione si inserisce nell’ambizioso piano di sviluppo del Gruppo. Nonostante la profonda crisi vissuta dal turismo, non abbiamo mai smesso di investire in un’offerta di qualità che conferma i progetti futuri, a partire proprio dalla Toscana. Nel 2022 sarà la volta del Sant’Albinia Village, sulla costa degli Etruschi: una struttura interamente dedicata ai bambini e sviluppata all’insegna dell’accessibilità, della sostenibilità ambientale e della biodiversità. Nel 2024 è prevista l’apertura del Cavriglia Sport Village, il primo Parco a tema interamente dedicato all’attività sportiva, professionistica e non, che sorgerà nel cuore del Valdarno Superiore».

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *