Simona Greco, Exhibition director e Nello Martini, Exhibition manager di Bit 2018

Mancano meno di due mesi a Bit 2018, la Borsa Internazionale del turismo che si terrà al Mico di Milano da domenica 11 a martedì 13 febbraio.

Un appuntamento importante anche perché è l’unica fiera italiana con uno spazio dedicato al settore congressuale con incontro tra seller e buyer, seminari formativi e, novità 2018, un Politician Forum, un incontro tra politica e operatori del settore costruito sul modello creato da Imex Francoforte, fiera di riferimento del settore.

Ad annunciarlo è Nello Martini nel corso del tradizionale incontro di fine anno per gli auguri di Natale e le prime anticipazioni sulla prossima fiera: “Abbiamo deciso di dedicare un’iniziativa speciale alla meeting industry: abbiamo ideato un Mice Village in cui i supplier incontreranno la nostra selezione di buyer. Abbiamo creato un advisory board con la collaborazione di Federcongressi&eventi e Convention Bureau Italia. Non sarà solo un momento commerciale: ci saranno occasioni di networking e lanceremo quello che viene chiamato Politician Forum per mettere in contatto le istituzioni con l’industria al fine che questi ultimi possano presentare le proprie istanze al mondo politico”.

Simona Greco, Exhibition director e Nello Martini, Exhibition manager di Bit 2018

Già nel 2013 e nel 2014 erano stati organizzati dei Politician Forum italiani nel corso delle ultime due edizioni di Btc, la ex Borsa del turismo congressuale di Firenze. Nel 2013 partecipò Piero Fassino mentre nel 2014 partecipò Gianni Bastianelli, oggi direttore di Enit. Quella del 2014 fu anche l’ultima edizione di BTC, fiera di cui oggi BIT prova a raccogliere l’identità, supportata dalla stessa agenzia che organizzò i Politician Forum del 2013 e del 2014.

Mentre si sviluppa il settore Mice Bit rimane comunque una manifestazione in gran parte leisure dove si allunga nel frattempo la lista di espositori istituzionali, italiani ed esteri. Dall’Italia si segnalano, al Nord, le Regioni Veneto, Friuli-Venezia Giulia e l’Emilia Romagna.

Dall’estero, ritornano, dopo alcune edizioni di assenza, due grandi classici delle vacanze: le Canarie, non solo sole & mare ma anche escursioni in paesaggi unici; e le Maldive, paradiso tropicale che punta sempre più a vacanze naturali e sostenibili. A testimonianza del consolidato ruolo di Bit come riferimento per un’area ricca di storia e bellezze naturali, come quella Euromediterranea, si presenta l’Algeria, alternativa ideale per una vacanza mare e sole. Aumentano gli spazi Giordania, Israele e Tunisia, e addirittura lo raddoppia la Russia, meta in forte crescita nelle preferenze dei viaggiatori internazionali che ne apprezzano la ricca cultura e le tradizioni.

E poi tanta formazione con oltre 70 appuntamenti che compongono il palinsesto dei convegni e workshop organizzati da GiVi e BIT, unico nel suo genere per ricchezza degli argomenti trattati e per la grande reputazione dei panelisti, che sarà consultabile on-line sul sito di Bit 2018 a partire dal prossimo gennaio.

Condividi:

Di Domenico Palladino

Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia, poi ceduto a Quine - LSWR edizioni. Per contattarlo: domenico.palladino@qualitytravel.it