Quasi 7mila appuntamenti di business prenotati in videochat, che hanno fatto incontrare l’offerta di circa 1.600 tra espositori e co-espositori con la domanda di oltre 600 buyer. Positivo anche il riscontro sui social: 758 mila le impression totali, 104 mila le visualizzazioni video e 13 mila quelle delle storie.
Questo il bilancio del “primo tempo” di Bit Digital Edition, non senza qualche problema di connettività che ha costretto diversi operatori del settore, secondo le segnalazioni ricevute, a collegarsi da piattaforme alternative per gestire gli appuntamenti programmati.
Da mercoledì 12 fino a venerdì 14 maggio invece Bit Digital Edition passa il testimone al pubblico con altre tre giornate all’insegna delle nuove esperienze che i viaggiatori ricercheranno sempre più nella nuova normalità.

Centinaia di esperienze a misura di nuovo viaggiatore

Qualche esempio? L’evoluzione del glamping (glamour-camping) nel nuovo concetto bubble: bolle in plexiglas abbinato a preziosi materiali naturali che “atterrano” in mezzo a foreste incontaminate della Basilicata o in cima a colline con viste mozzafiato nelle Prealpi bergamasche, in Lombardia, per godere di un’esperienza unica che coniuga natura, sicurezza e comfort.
Per chi invece interpreta la vacanza open-air in chiave avventura, magari su due ruote, da non perdere Borghi in Moto, un’esperienza che, partendo dall’Umbria, da marzo a settembre accompagnerà i mototuristi alla scoperta di 315 borghi sparsi sul territorio italiano in collaborazione con l’associazione I Borghi Più Belli d’Italia.
E un altro dei tratti distintivi del turismo prossimo venturo è il ritorno alla prossimità, magari abbinato all’enogastronomiache si conferma una delle grandi passioni del viaggiatore, italiano e non solo. Un abbinamento che si può fare ad esempio in Emilia-Romagna, con i tour tra Parma e Reggio che coniugano le visite con degustazione alle acetaie dove si crea l’aceto balsamico, o alle cantine dove riposa il Lambrusco, con meravigliosi castelli come quello di Bianello o quello di Torrechiara.

La vostra passione resta invece il mare, ma volete viverlo in maniera diversa? In Toscana potete farlo in autentiche fattorie maremmane ristrutturate a pochi chilometri dalle spiagge, combinando il fascino ruvido della terra dei butteri con tutte le comodità di un’ospitalità luxury. Per scoprire un Sud diverso, tra i must di quest’anno un viaggio in Calabria che quest’anno ottiene due prestigiosi riconoscimenti: Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro 2021 e Tropea Borgo dei Borghi 2021.
Tantissime le proposte, molte anche fuori dal comune, se invece pensavate all’estero. Non capita tutti i giorni, per esempio, di fare un tour delle città coloniali della Namibia, con le loro architetture in tipico stile tedesco semisommerse dalla sabbia del Kalahari, o degli antichissimi monasteri sui monti del Caucaso in Armenia. O magari, più vicino a noi, di scoprire un lato nuovo del Mediterraneo sulle spiagge incontaminate dell’Albania, alcune dal mood quasi tropicale come Pulebardhat, Gjipe o Spille.

Dove la visione incontra le competenze

Positivo riscontro anche per Bit Talks, l’area convegnistica digitale che, tra gli eventi Bit e quelli degli espositori, propone ben 160 appuntamenti in streaming animati da oltre 600 relatori e ai quali, ad oggi, hanno assistito oltre 8.000 partecipanti. Per la prima volta quest’anno, oltre agli esperti di turismo e gli esponenti dei diversi attori della filiera intervengono nei Bit Special Talks relatori che parlano di un futuro che è già presente con un’ottica più visionaria, incrociando in fertili contaminazioni il viaggio con l’arte e la cultura.

Da filosofi come Federico Campagna e Salvatore Veca all’esperto di economia della cultura Guido Guerzoni o esponenti del mondo dell’arte quali Andrea Lissoni, Direttore della Haus der Kunst (HdK) di Monaco di Baviera, il critico e curatore Francesco Bonami, Umberto Angelini de La Triennale di Milano o l’artista Nico Vascellari, il padre del cyberpunk Bruce Sterling e Tyler Brûlé, fondatore di Monocle. E ancora, da architetti internazionali quali Carlo Ratti, Italo Rota, Rachaporn Choochuey, Stefano Boeri, Andrea Branzi o Patricia Urquiola al past-president dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana) Roberto Battiston o l’esperto di neurobiologia vegetale Stefano Mancuso, fino ad interpreti del lato più pop della cultura come i musicisti Colapesce & Dimartino, la misteriosa performer Myss Keta, il conduttore e produttore Costantino della Gherardesca e la conduttrice-rapper-scrittrice La Pina. Gli appuntamenti con i Bit Talks proseguono anche nei tre giorni dedicati ai viaggiatori con proposte che spaziano dai laghi a cammini, alle destinazioni patrimonio dell’umanità.

Condividi: