Sara Digiesi

BWH Hotel Group ha condiviso i dati di performance del 2022 in Italia e ha definito le linee strategiche dei prossimi anni in un evento condotto dalla CEO Sara Digiesi e in cui è stata presentata inoltre un’indagine su come si sta modificando il comportamento del viaggiatore. Il gruppo ha ottenuto performance superiori alle attese con il reparto room che ha fatturato 320 milioni di euro, risultato di oltre 4,2 milioni di presenze. Il revpar è cresciuto del 14% rispetto al 2019 con una media di 168 euro sull’upper upscale, 130 nell’upscale, 85 e 62 nel midscale (diviso tra destinazoni principali e regionali). L’ADR segna così un picco di 217 euro nell’upper upscale e 138 nell’upscale mentre il tasso di occupazione medio annuo è del 70%.

Spiega Sara Digiesi: “L’outlook di quest’anno di dice che nei primi due mesi dell’anno il Revpar cresce del 29% e l’ASR del 21%. Le performance migliori a Genova, Torino, Roma e Firenze. Molto interessante anche il ritorno alla prenotazione anticipata con un 60% di camere in più già prenotate”

Forte di questi risultati il gruppo BWH sta puntando la propria strategia sull’internazionalizzazione degli ospiti con campagne mirate, e sviluppo dei brand su 4 direttrici: resort destination, design & positioning, development deal e proposizione di marchi commerciali.
Per quanto riguardo lo sviliuppo digitale, il team interno si concentrerà su 4 sfide: accessibilità e usabilità dei siti, consolidamento della piattaforma di pagamento online, ottimizzazione della customer journey e survey during stay.
“Queste linee guida devono andare di pari passo con la sostenibilità delle pratiche e l’inclusività delle procedure” aggiunge Digiesi.

Tutta la nuova strategia, in cui inizia a essere visibile l’impronta che la nuova CEO vuole dare al gruppo, parte dai risultati di un’indagine svolta da Doxa e commissionata da BWH Hotel Group per fare luce su come sono cambiate le abitudini dei viaggiatori in risposta agli scenari inflattivi degli ultimi mesi.
L’aumento dei prezzi porta infatti oggi i viaggiatori a partire in bassa stagione o scegliere meno notti: per il 38% il budget di viaggio è rimasto invariato. Il 32& dei business traveller conferma una riduzione delle trasferte rispetto al 2019. Eventi e convegni i principali motivi di spostamewnto (43%, poi visite a clienti e partner (36%) e formazione (33%). Interessante il dato sul bleisure che interessa il 55% dei rispondenti nella pratica di aver esteso un soggiorno per motivi di piacere. Nella scelta di un hotel a farla da padrone è sempre il rapporto qualità prezzo, seguito dalla posizione. I business traveller, in più, ora chiedono anche opzioni di parcheggio e stanno attenti alla qualità della colazione.

Per Simone Pizzoglio di Doxa “gli italiani vogliono continuare a viaggiare nonostante l’inflazione, cercando soluzioni per non ridurre frequenza e durata dei viaggi. Fanno molta attenzione alla pulizia (7 su 10) e sono inclini al bleisure per il 55% dei rispondenti”
Il sondaggio è stato fatto con 2007 interviste online di cui 1200 popolazione generale, 408 leisure traveler e 396 business traveler.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *