Il tour Organizer Campania Food & Travel ha presentato alla BMT di Napoli un nuovo format turistico che affianca alla bellezza di monumenti e ai sapori del territorio, l’uso della realtà virtuale per realizzare un vero e proprio tuffo nel passato. L’idea, realizzata con il suo primo modello attivo a Napoli, è quella di creare dei tour esperienziali a 360° che coinvolgano più intensamente i sensi dei visitatori. Napoli Immersive Tour è il nome del primo percorso che nasce dalla sinergia commerciale e tecnologica di Campania Food & Travel con WipLab di Fernando Pintus & Co. Si tratta di un ‘viaggio’ nel centro storico partenopeo che si sofferma su 4 monumenti (chiesa del Gesù Nuovo, chiesa di S. Chiara, chiesa di S Lorenzo e complesso di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco) di cui vengono raccontati dettagli e storie prima attraverso le parole di guide turistiche abilitate, poi da personaggi d’epoca che prendono vita grazie all’utilizzo del sofisticato Visore Oculus quest 2. L’utilizzo di una tecnologia avanzata e di grande impatto che ricrea reali scenari del passato insieme alla cura dei contenuti realizzati servendosi di attori professionisti riescono a coinvolgere empaticamente il visitatore.

Ad esempio nella chiesa gotica di S. Lorenzo in un primo momento una guida turistica accompagna, tra aneddoti e storie, alla conoscenza del monumento. Poi si viene invitati a calzare il visore Oculus, che come una vera macchina del tempo, catapulta nel XIV secolo: nella stessa chiesa un cavaliere templare accompagna il viaggiatore alla scoperta dei simboli del suo ordine presenti nella struttura di San Lorenzo. L’effetto e la suggestione che si vuole creare è quella di un viaggio in cui l’Oculus diventa una specie di “macchina del tempo” che proietta in epoche e momenti differenti il viaggiatore. Questo accade in ognuno dei monumenti del percorso. A conclusione di questo ‘viaggio’, poi, coerentemente con le scelte commerciali di Campania Food & Travel non può mancare la degustazione di un prodotto tipico napoletano, per rendere il viaggio sinestetico, un pieno coinvolgimento di sensi che permette di lasciare un segno nel visitatore.

Campania Food & Travel è uno dei primi tour organizer in Italia che nel 2018 ha compreso le grandi potenzialità della realtà virtuale applicata al Turismo. L’esperimento di Napoli, è solo il primo Format di Campania Food & Travel: proporre questo nuovo modo di fruire un luogo con l’uso di questo tipo di tecnologia, mentre l’azienda è già a lavoro per promuovere il format in altre città artistiche italiane.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *