Cortina 2026 protagonista al WTM di Londra

Gli alti valori sportivi e la grande collaborazione tra i territori sono stati il fil rouge della conferenza stampa focalizzata sui Giochi Olimpici e Paralimpici Milano Cortina 2026 tenutasi al World Travel Market (WTM) di Londra, uno dei più importanti appuntamenti internazionali B2B della filiera turistica.

La conferenza stampa è stata l’occasione per porre l’attenzione sull’importante ruolo che i Giochi Olimpici avranno nel rafforzare l’immagine dell’Italia nel mondo, una nuova pietra miliare nel percorso di sviluppo intrapreso già durante Expo Milano nel 2015. Attraverso lo sport, i Giochi mirano a promuovere lo sviluppo sostenibile, rafforzare la cooperazione nella regione macroalpina e a fungere da elemento catalizzatore per lo sviluppo a lungo termine di Milano, Cortina e delle regioni, apportando numerosi e duraturi benefici economici, ambientali e sociali, e allo stesso tempo sostenere i territori e i prodotti turistici. I Giochi Olimpici rappresentano infatti una grande occasione di visibilità e proprio per promuovere l’offerta turistica dei territori che li ospiteranno, è stata attivata una partnership con il FAI che ha il mandato di valorizzarne l’attrattività mediante uno storytelling mirato che si affiancherà alle azioni di comunicazione e marketing programmate dalle regioni e dai comuni partner. Sofia Bosco ha dichiarato: “La maniera del FAI per affiancare i Giochi Olimpici sarà quella di arricchire i percorsi territoriali interessati con proposte di arte e di natura per permettere di conoscere la grande bellezza racchiusa in Italia”.

Milano Cortina 2026 rappresenta uno straordinario esempio di collaborazione tra i territori: dalla cosmopolita città di Milano al fascino delle Dolomiti fino alle comunità montane meno conosciute, tutti uniti nel segno dello sviluppo sostenibile che prevede, tra le attività a piano, maggiori collegamenti e una rafforzata cooperazione tra le regioni limitrofe, anche con l’obiettivo di accrescere la capacità attrattiva della montagna come luogo in cui vivere, contribuendo ad invertire la tendenza allo spopolamento. Due città – Milano e Cortina – con il sostegno di due regioni – Lombardia e Veneto – e due province autonome – Trento e Bolzano – uniscono le forze per realizzare un’edizione memorabile dei Giochi Olimpici Invernali. Uno sforzo che sarà sostenuto anche da investimenti per sostenere le strutture ricettive: sia Lombardia che Veneto hanno annunciato dei bandi in tal senso per gli albergatori che vogliono ristrutturare il proprio hotel.

Lara Magoni, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia, ha dichiarato: “La vetrina della fiera londinese è senza dubbio un appuntamento imperdibile per promuovere tutto il nostro territorio in vista dell’evento olimpico, volano formidabile per la promozione della Lombardia a livello internazionale. Un’occasione unica in termini di investimenti, attrattività e visibilità. I Giochi Olimpici e Paralimpici Milano Cortina 2026 creeranno ricchezza e faranno lievitare il turismo, con centinaia di migliaia di persone che da ogni parte del mondo arriveranno nel nostro Paese per apprezzare anche le bellezze dei territori. I numeri parlano chiaro: dagli studi effettuati dalle università Bocconi di Milano e Ca’ Foscari di Venezia, i Giochi avranno un impatto sulla produzione di 2,85 miliardi in Lombardia e 1,46 miliardi nell’area veneta, con un valore aggiunto rispettivamente di 1,21 e 0,73 miliardi, per un’occupazione totale di circa 26 mila posti di lavoro. E ancora: solo per la Lombardia è previsto un investimento di oltre 202 milioni per opere che interesseranno il territorio, con un finanziamento diretto regionale di 61 milioni. Insomma, è proprio il caso di dirlo: la Lombardia scende in pista con entusiasmo e con un progetto condiviso, che dimostra ancora una volta che quando sappiamo fare squadra l’Italia tutta è vincente. Il WTM diviene, quindi, un ulteriore tassello per presentare al mondo le eccellenze artistiche, paesaggistiche e culturali della Lombardia, che insieme a percorsi enogastronomici di elevata qualità fanno dei nostri territori delle mete ambite per i turisti di tutto il mondo”.

“La vittoria del 24 giugno scorso a Losanna ha rappresentato uno straordinario passo avanti per la nostra città – ha dichiarato Roberta Guaineri, assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano –. Nuovi investimenti, nuovi posti di lavoro, nuovi stimoli e nuovi sogni affinché Milano grazie ai Giochi Olimpici sia sempre di più il centro dello sviluppo italiano e uno dei primi centri di sviluppo economico e di pensiero dell’intero continente. E come avvenuto con Expo 2015, siamo certi che i Giochi del 2026 rappresenteranno un eccezionale volano per un’ulteriore crescita del turismo nella nostra città: basti pensare che piazza Duomo, ospitando quasi tutte le premiazioni degli atleti, godrà di una visibilità a livello mondiale senza pari. Consiglio a tutti, quindi, di venire a visitare Milano durante l’imminente periodo natalizio, quando la nostra città vivrà uno dei momenti dell’anno in cui è al massimo del suo splendore, per poi andare a sciare sulle meravigliose piste delle nostre montagne. Le Olimpiadi, infatti, sanciranno anche il ruolo di Milano quale hub per raggiungere tutte le splendide vette dell’arco alpino, teatro delle gare a cinque cerchi”.

“Saranno i Giochi del rispetto dell’ambiente, del riuso e dell’economicità – ha commentato Federico Caner, Assessore al turismo della Regione del Veneto –, ma anche quelli che mettono insieme qualità, talenti, territori e paesaggi diversi, unendoli e compenetrandoli in modo del tutto nuovo e originale: Milano e Cortina insieme stanno aprendo una nuova via nella proposta e nell’organizzazione di grandi eventi sportivi. Esattamente settant’anni dopo aver celebrato le prime storiche Olimpiadi invernali in Italia Cortina e le Dolomiti, alleandosi oggi con una delle metropoli più moderne e dinamiche del mondo, tornano a essere protagoniste a livello internazionale per gli sport invernali e il fascino di questa sfida è già di per sé stesso un imperdibile veicolo di promozione turistica, da proporre in tutti gli appuntamenti di grande richiamo e interesse come il WTM di Londra. Per noi le Olimpiadi 2026 non sono uno dei tanti eventi, sono l’evento, che già ora produce benefici in termini di visibilità e di investimenti nei territori e che sicuramente continuerà ad avere ricadute positive negli anni a venire, come dimostrano gli studi effettuati da esperti ed economisti di varie università”.

Gianpietro Ghedina, Sindaco del Comune di Cortina d’Ampezzo, ha descritto così il potenziale espresso dai Giochi Olimpici: “Le Olimpiadi del 2026 sono una grande opportunità per Cortina e per tutto il nostro territorio a settant’anni dai Giochi olimpici del 1956. Un evento così importante apre nuove e notevoli prospettive, che creano le condizioni per uno sviluppo virtuoso in un clima diffuso di entusiasmo e vivacità. Desideriamo che la legacy di Milano Cortina 2026 sia solida e duratura, a vantaggio delle nostre generazioni prossime e future”.

I Giochi Olimpici Invernali Milano Cortina si terranno dal 6 al 22 febbraio 2026, mentre le Paralimpiadi Invernali dal 6 al 15 marzo 2026.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *