A piedi, ai ritmi giusti, non verso una meta precisa ma verso la scoperta tutta umana delle persone che rendono i luoghi così speciali. Con la nuova stagione dei viaggi si apre un nuovo capitolo per Destinazione Umana, marchio della Inspirational Travel Company, tour operator made in Italy che incentiva i viaggi lenti, ispirazionali e per sole donne, rigorosamente a piedi.
Si parte il 25 febbraio verso Abano Terme con il primo incontro in cammino con le viaggiatrici per lanciare il nuovo ricco programma della stagione 2023. Un weekend che è oramai diventato un rito di Destinazione Umana, per stare insieme, farsi coccolare tra le terme e raccogliere le esigenze di un mercato sempre più in crescita.
“Le donne hanno sempre viaggiato molto – racconta Silvia Salmeri, founder di Destinazione Umana – e, globalmente, viaggiano più degli uomini, oltre ad essere spesso coloro che pianificano il viaggio nel dettaglio a casa, tra amici e in coppia. Negli anni abbiamo rilevato una domanda sempre più crescente verso viaggi in solitaria “solo-traveler” dove, come nel nostro caso, ci si unisce ad un gruppo di viaggiatrici”. Ma cosa spinge le donne ad intraprendere un viaggio in solitaria per unirsi ad un gruppo? “Talvolta le donne decidono di partire spinte dal desiderio di staccare dalla routine per qualche giorno – continua Salmeri – talvolta la motivazione è più profonda, il viaggio è un modo per trovare l’equilibrio, per affrontare momenti di vita particolari o per capire che decisione prendere, magari riguardo al lavoro”. Da qui la scelta di Destinazione Umana di proporre viaggi fuori dall’ordinario, “d’ispirazione e in cammino”, specialmente nel “fuori stagione” e fuori dalle classiche rotte turistiche.

UN VIAGGIO PER ISPIRARE ALTRE DONNE E LASCIARSI ISPIRARE

Prima di partire, il gruppo ha la possibilità di conoscersi in una call coordinata da una psicologa ispirazionale – novità di questa nuova stagione dei viaggi di Destinazione Umana – così da conoscersi, ma anche per condividere le proprie motivazioni di viaggio. “Questo è un momento fondamentale dell’esperienza – spiega Silvia – poiché chiediamo a tutte di raccontarci cosa metaforicamente vogliono lasciare a casa e cosa vorrebbero acquisire, grazie all’esperienza”. In viaggio, poi, non andranno a visitare solo i luoghi, ma “soprattutto le persone” (guide, tour leader, host etc), selezionate anche e soprattutto per le loro storie e che le viaggiatrici avranno modo di conoscere ancora prima di partire attraverso le loro bio.
Successivamente, in viaggio, ogni donna ha la possibilità di seguire un diario ispirazionale con esercizi di consapevolezza, fototerapia, travel counseling, scrittura autobiografica, giorno per giorno. A qualche giorno dal rientro a casa, nella call di gruppo conclusiva con la psicologa, si “chiude il cerchio per interiorizzare al massimo quello che hanno vissuto”.

OLTRE 20 PROPOSTE IN CAMMINO, PRIMO INCONTRO CON IL TEAM DI DESTINAZIONE UMANA

Una ventina di proposte tematiche “in cammino”, e non solo metaforicamente, ogni viaggio prevede sempre un percorso da compiere tutte assieme e a piedi. Si inizia con il weekend di Abano Terme dal 25 al 26 febbraio, dove la passeggiata nel verde dei colli Euganei sarà accompagnata dal relax delle terme e dal buon cibo. Un weekend speciale anteprima della stagione dei viaggi – in programma dalla primavera 2023 -, dove il team di Destinazione Umana si presenta: la fondatrice Silvia Salmeri, la scrittrice e blogger Milena Marchioni, la formatrice di scrittura creativa Francesca Sanzo, la guida ambientale Ludovica Marsciani e la psicologa Andrea Zacchi.
Tra i viaggi di Destinazione Umana quest’anno, gli itinerari più “cult” delle viaggiatrici in cammino, come la “Via delle Dee”, 130 Km lungo i sentieri dell’Appennino da Bologna a Firenze e la “Via Francigena toscana”, trekking di quattro giorni lungo la via Francigena toscana, tra San Miniato e Monteriggioni. Oltre alle novità della stagione: un weekend in Liguria tra i cavalli selvaggi dell’Aveto e la vacanza attiva in Sardegna, trekking e mare sulla costa ovest a luglio.
E per le viaggiatrici con bimbi a carico, nessun problema: quest’anno Destinazione Umana organizza i campi estivi per i ragazzi e le ragazze dai 7 ai 13 anni a Giugno e Luglio tra l’appennino bolognese e quello reggiano, Bobbio Pellice (TO) in Piemonte e la riserva Naturale Acquerino (PT) in Toscana. Un’occasione per trascorrere una settimana in un campo avventura, a contatto diretto con la natura lontani da mamma e papà, all’insegna dello sport e dell’amicizia. Così le mamme viaggiatrici potranno partire davvero senza pensieri.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *