Lasciamo Denver che quest’anno è tornata ad ospitare IPW dopo l’edizione del 1991 con l’ultima conferenza stampa: quella che, come alle Olimpiadi prima dello spegnimento della torcia, segna il passaggio di testimone alla host city successiva. Il 2019 sarà l’anno di Anaheim, assente dal palcoscenico che porta l’America al Mondo da ben 12 anni.

Cosa aspettarsi da Anaheim dopo questa edizione che lascia le Montagne Rocciose con un ricordo di forte entusiasmo per la qualità degli incontri, per il numero di presenze (oltre 6000) e per i chiari indirizzi all’Amministrazione Centrale Usa a non cambiare il lavoro di BrandUsa? Beh, sicuramente la spettacolarizzazione. La conferenza comincia in uno spirito da theme park, che è stata la fortuna dello sviluppo della città, nata grazie ai parchi fortemente voluti (dopo essere stati vividamente sognati) da Walt Disney negli anni 60. Sul palco i Peanuts che introducono Roger Dow e poi via, si parte con le dichiarazioni.

“L’edizione 2019 sarà ricca e frizzante, vitale e ricca di novità –ha detto Jay Berress, Ceo e Presidente di Visit Anaheim- in quanto siamo una destinazione prima di tutto per famiglie, che vive in una costante ricerca della soddisfazione dei gusti e degli stili di divertimento di ognuno: e quindi IPW è la miglior vetrina per presentare le novità”.

Negli ultimi dieci anni, la cittadina a nord di Los Angeles e San Diego si è arricchita di oltre 2000 camere d’albergo, mentre per l’anno prossimo è in previsione un hotel AAA Four Diamond da 1700 camere. In ambito eventi, il 2017 ha visto crescere di 20.000 metri quadrati gli spazi congressuali dell’Anaheim Convention Center, quasi completamente ristrutturato e pronto ad ospitare IPW 2019. Oggi questa struttura rappresenta il più grande Convention Center della costa ovest e ha una grande capacità di eventi all’aperto, grazie a nuove implementazioni e spazi ad hoc. E dopo la birra di Denver, ecco quella californiana artigianale da gustare nel Packing district, il top spot di una nightlife ricca di spunti e musica dal vivo.

Ma durante la conferenza, Anaheim rivela il suo aspetto più spettacolare nel momento in cui presenta la grande novità 2019: lo Star Wars Galaxy’s Edge, un intero parco tematico interno al parco, che farà rivivere (anche con un hotel dedicato) lo spirito e le avventure di Guerre Stellari. E per dare a tutti un’anticipazione di cosa attendersi l’anno prossimo, durante le presentazioni improvvisamente il rumore di un’esplosione fotonica ha squassato la sala e dalle porte sono entrate e salite sul palco le truppe imperiali del Primo Ordine, pronte a presentare dal vivo le attrazioni e le esperienze che attendono i visitatori di Anaheim dal 2019 in poi.

 

Da Denver
Fabrizio Mezzo
Senior Editor

Autore

Condividi: