Marbella è stata scelta come sede per la 45° Assemblea Generale annuale dell’European Hotel Managers Association (EHMA), che avrà luogo dal 16 al 18 marzo 2018, e per la quale è prevista una numerosa partecipazione di soci provenienti dai più importanti hotel europei. Il Gran Meliá Don Pepe e l’Hotel Puente Romano Beach & Resort ospiteranno questo esclusivo evento, che ogni anno si tiene in una diversa location europea. L’ultimo convegno in Spagna si è tenuto a Siviglia nel 2009.

Il tema del congresso è di grande attualità: Smart Data for Luxury Destinations. Negli ultimi anni le aziende hanno accumulato con la digitalizzazione una grande quantità di “Big Data”, che però rischiano di essere inutili se non vengono analizzati, interpretati ed utilizzati in maniera appropriata – diventando così “Smart Data” – con l’obiettivo di creare valore, risolvere i problemi e migliorare l’offerta. Si tratta in pratica di un processo di passaggio dalla quantità alla qualità.

Il Comitato Organizzatore è composto da Manuel Otero, Delegato Nazionale EHMA Spagna; Rocío Galán Pérez, General Manager Gran Meliá Don Pepe; René Zimmer, General Manager Finca Cortesin Hotel, Golf & Spa; Jorge Manzur, General Manager Puente Romano Beach & Resort; Enrique Cibantos.

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

La giornata iniziale di Venerdì 16 Marzo si aprirà al Grand Meliá Don Pepe con l’Assemblea Generale dei soci e sarà dedicata ai momenti istituzionali dell’EHMA. I lavori saranno ufficialmente aperti dal Presidente Hans E. Koch e dal Presidente del Comitato Organizzatore Manuel Otero. Durante il meeting verranno presentati i nuovi soci, tre dei quali avranno la fortuna di vincere un corso di Professional Development Program presso l’Università di Cornell a Ithaca negli Stati Uniti, e le candidature per le future Assemblee Generali nel 2019 e nel 2020. In questa occasione sono previsti vari interventi tra cui quello del socio italiano Palmiro Noschese, Managing Director Italy Meliá Hotels International, che presenterà il progetto sulla Certificazione del Direttore d’Albergo, per valutarne la fattibilità a livello europeo.

AIPD (Associazione Italiana Persone Down) presenterà “The Valueable Network”, progetto finanziato dalla Commissione Europea che ha come obiettivol’inclusione professionale delle persone con disabilità intellettiva nel settore dell’ospitalità. EHMA ha iniziato a settembre 2017 una collaborazione in seno al progetto.

Contemporaneamente all’Assemblea dei soci, il Gruppo Young EHMA parteciperà ad una sessione di lavoro organizzata da EHL (École Hôtelière de Lausanne) e guidata da Ian Millar, Project Manager METRO Innovation Chair and Senior Lecturer di EHL. Il progetto prevede la creazione di un gruppo di giovani albergatori con un certo livello di esperienza (junior managers/capi reparto) composto da 11 persone (1 per delegazione) che avranno l’opportunità di partecipare all’Assemblea Generale annuale EHMA.

La giornata si concluderà con il classico Welcome Cocktail presso lo stesso Grand Meliá Don Pepe.

Sabato 17 Marzo l’Educational Day al Gran Meliá Don Pepe sarà focalizzato sul tema dell’evento: “Smart Data for Luxury Destinations”.

I relatori saranno Francisco Javier Fernández, Consigliere per il Turismo e lo Sport dell’Assessorato Andaluso; Álvaro Carrillo de Albornoz Direttore Generale dell’ITH Hotel Technological Institute; Ramón Estalella dell’IE Business School; Carlos Díez, CEO di Les Roches Marbella, sede spagnola dell’omonima International School of Hotel Management; Kurtz Grösch, del tour operator Silk Road Experience Group; Conde Rudi, Welcome Committee Congress di Marbella; Maricruz Cádiz, Direttore Tecnico dello Spanish Institute for Tourist Quality, ed Evaristo Nogales, CHO (Chief Happiness Officer) dell’innovativa società “sngular”; Susanne Kraus-Winkler, Presidente di HOTREC, che relazionerà la platea sulle ultime novità dell’Associazione. Moderatore sarà la nota giornalista, coach e presentatrice Rebeca J.Cirujano.

Una tavola rotonda concluderà l’Educational Day. Tra i partecipanti Valerie de Corte, Alumni and Industry Relations Director di EHL; Peter Agel, Global Segment Leader Hotels Oracle Hospitality; Piotr Lipiec, Senior Business Development Manager Hotel TV Europe Samsung, e Steven Herron, CEO Vectoredge.

Dietmar Dahmen, uno dei principali esperti di innovazione aziendale, tendenze e tecnologie del futuro sarà lo speaker principale. I suoi discorsi vertono su una vasta gamma di argomenti che includono l’innovazione dirompente (o disruptive innovation), la trasformazione digitale, il timore e le opportunità portati dai cambiamenti, la leadership, il marketing concentrato sul cliente e soprattutto l’adattamento ai cambiamenti. Il suo stile di presentazione è dinamico, motivante, visionario. Dahmen ha iniziato come planner strategico per occupare poi delle posizioni chiave in prestigiose agenzie pubblicitarie come DDB, Ogilvy e BBDO.

Durante la giornata del sabato gli accompagnatori dei partecipanti avranno invece la possibilità di visitare Marbella. Questa famosa città e località balneare spagnola si trova sulla Costa del Sol, in Andalusia. Le montagne della Sierra Blanca fanno da sfondo a 27 km di spiagge sabbiose, ville, hotel e campi da golf che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Il Miglio d’oro, costeggiato da ville e locali notturni, conduce a Puerto Banús, un porto affollato di yacht di lusso e circondato da boutique e bar esclusivi. La città vanta anche un’eredità archeologica significativa, molti musei e spazi per le esibizioni, oltre a un calendario culturale con eventi che possono spaziare dei concerti reggae fino alle opere liriche.

Tutti si ritroveranno al Cocktail & Gala Dinner che si terrà all’Hotel Puente Romano, durante il quale verrà assegnato il prestigioso premio “Hotel Manager of the Year 2017” nonché il premio “EHMA Sustainability Award by Diversey Care 2018” dedicato al miglior progetto di ospitalità sostenibile dell’anno.

GLI HOTEL OSPITANTI

Nel cuore della Costa del Sol, ai piedi della Sierra Blanca, l’hotel Gran Meliá Don Pepe ha molti vantaggi: ubicazione sul lungomare in vicinanza del centro storico di Marbella, spazi lussuosi e confortevoli in stile contemporaneo, eccellente qualità dei servizi. Inoltre offre camere vista mare, vari ristoranti tra cui l’Asador T-Bone Grill by Matías Gorrotxategi, considerato il migliore posto di carne alla brace del paese, connessione gratuita WiFi in tutto il Resort, due piscine all’aperto e una al coperto climatizzata, parco giochi, due campi da tennis e due campi da paddle, 12 sale riunioni con una capacità massima per 350 persone. Dispone inoltre di un’esclusiva Spa by Clarins con un menu di trattamenti straordinariamente efficaci e di una Clinica Smart Life, un centro medico innovativo che si avvantaggia dei progressi della genetica per migliorare la qualità della vita dei clienti nel campo della fisioterapia-osteopatia e traumatologia, estetica della gamba, nutrizione, unità del sonno, medicina e chirurgia estetica.

L’Hotel Puente Romano è un resort a 4 minuti a piedi dalla spiaggia, tra Marbella e Puerto Banús, con un’atmosfera fantastica, dove gli ospiti si possono coccolare nella Spa, prendere un drink nel cortile aperto o nel bar a bordo piscina, passeggiare nei giardini lussureggianti, giocare nei campi da tennis e mangiare in 11 ristoranti diversi, uno dei quali, guidato dallo chef spagnolo Dani Garcia, vanta 2 stelle Michelin. I clienti possono inoltre provare la brasserie spagnola, il negozio di alimenti senza glutine e i ristoranti specializzati rispettivamente in piatti biologici, pietanze thai e cibi nikkei. Molto apprezzate inoltre l’area relax all’aperto e la discoteca. Ogni camera è fornita di aria condizionata, TV satellitare, docking station per iPod, WiFi gratuito e terrazza privata con vista sul mare o sul giardino. La tariffa comprende anche 1 green fee a persona per soggiorno, da utilizzare presso il Marbella Club Golf Resort. Tra i numerosi passatempi figurano un miniclub per i bambini e i corsi di yoga e pilates per gli adulti.

Autore

Condividi: