“Dopo due anni di chiusure e restrizioni dovute alla situazione pandemica mondiale, questa notizia ci fa ben sperare per la ripresa dei viaggi in Polonia”, commenta così Barbara Minczewa, Direttrice dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismo, la notizia relativa alla cancellazione di tutte le restrizioni per entrare in territorio polacco.
Dallo scorso 28 marzo sono state infatti eliminate le misure restrittive relative all’ingresso in Polonia; non è più necessario quindi compilare il modulo PLF né esibire alcun tipo di certificato di vaccinazione o test PCR negativo per Covid-19. Inoltre non c’è più l’obbligo di indossare mascherine al chiuso (resta valido l’obbligo di uso di mascherina nelle farmacie e nelle strutture sanitarie) così come le restrizioni che riguardano la capacità massima di riempimento delle infrastrutture turistiche e culturali.
La direttrice prosegue: “Per viaggiare da oggi in Polonia è sufficiente essere muniti di un documento di viaggio valido, carta d’identità o passaporto. Si tratta indubbiamente di un momento molto importante per il settore del turismo a livello mondiale, essendo cessato anche lo stato di emergenza lo scorso 31 marzo. Con l’arrivo della bella stagione, finalmente, le compagnie aeree di linea e le low-cost stanno ripristinando molti dei 60 collegamenti che, già pre-pandemia, permettevano ai turisti italiani di raggiungere facilmente la Polonia con voli diretti. Al momento, sono infatti previsti oltre 70 collegamenti tra Italia e Polonia”. Il principale hub di arrivo dei turisti è l’Aeroporto Fryderyk Chopin di Varsavia – dove atterrano i voli internazionali e anche Wizz Air – mentre il secondo scalo nella capitale, quello di Warszawa-Modlin, ospita principalmente i vettori low-cost. Altri aeroporti ben collegati con l’Italia sono quelli di Cracovia, Breslavia e Katowice, nel sud della Polonia, mentre per il nord del Paese gli scali maggiormente utilizzati sono Danzica e Poznan.
Le mete predilette dal turista italiano sono sicuramente le città d’arte come Varsavia e Cracovia, raggiungibili con diversi operativi giornalieri dai principali aeroporti di tutta Italia, così come Breslavia, Danzica e Katowice (quest’ultima, punto di partenza per scoprire la regione della Slesia).

“Oltre all’eclettica Varsavia e alla storica Cracovia – continua Barbara Minczewa – il turista italiano apprezza molto le altre località che, grazie ai numerosi collegamenti con l’Italia, sono oggi più vicine e permettono di esplorare l’incredibile varietà paesaggistica della Polonia, oltre alla natura, alla gastronomia e alla cultura locali”.

La compagnia di bandiera LOT Polish Airlines collega Milano e Venezia con Varsavia, mentre è stato di recente lanciato il volo giornaliero tra Venezia e Rzeszow, il capoluogo della Precarpazia, in Polonia orientale.

Sono sicuramente però le compagnie low-cost a giocare un ruolo di primaria importanza in territorio polacco, come Ryanair e Wizz Air che operano con diversi collegamenti tra tutti i principali aeroporti italiani e tutti i principali aeroporti polacchi.

“La nostra forza sono i voli low cost – conclude Barbara Minczewa, Direttrice dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismo – che permettono a molti italiani di raggiungere il nostro paese in ogni stagione dell’anno grazie ad operativi che consentono di organizzare un long weekend in terra polacca, oppure approfittare dei ponti di primavera per una breve vacanza o ancora del periodo delle festività natalizie, quando si svolgono i mercatini di Natale”.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *