fruit inviaggi

Nel culmine della stagione estiva, il tour operator Fruit porta a termine l’acquisizione del brand INVIAGGI, tour operator storico, ma che nopn è riuscito a riprendersi dalla forte crisi che lo aveva colpito già nel 2016. La forte stima verso la realtà INVIAGGI, cresciuta negli anni, ha fatto sì che Cristian Gabriele e Cesare Landi prendessero la decisione di acquisirne il brand. “La nostra azienda è focalizzata sulla commercializzazione e gestione di villaggi turistici con il brand Fruit Village. Questa forte impronta villaggista ha fatto sì che nascesse l’esigenza di creare un prodotto con un’impronta più generalista, caratterizzato e incentrato su una programmazione diversa e più ampia. 

Lavoreremo per soddisfare, anche, le esigenze di una clientela che è fuori dagli attuali standard organizzativi dei villaggi da noi commercializzati. Con INVIAGGI ci occuperemo prevalentemente di estero, con volati dai principali aeroporti Italiani. Proporremo alla clientela voli speciali e voli di linea.” – ha commentato Cristian Gabriele, direttore generale Fruit Viaggi.

Una nuova veste renderà l’operatore più attuale e al passo con i tempi, lo sviluppo tecnologico e una forte impronta web lo renderanno molto competitivo. La nostra idea sarà quella di servire il mercato agenziale con un prodotto che meglio interpreta l’esigenza attuale di competitività, dinamicità dell’offerta, sia in termini di tariffe sia in termini di prodotto. Le destinazioni che saranno proposte, fin da subito, con il brand INVIAGGI saranno Tunisia, Grecia, Spagna, Croazia, Turchia. Il Mar Rosso infine completerà l’offerta. Siamo al lavoro oltre che sul piano del prodotto e quindi sulla programmazione, anche sul piano commerciale e della forza vendite che sarà incentrata principalmente nel centro e nord Italia.” – gli fa eco Cesare Landi, amministratore unico Fruit Viaggi.
La presentazione ufficiale avverrà durante la manifestazione TTG Incontri di ottobre. Da quel momento saranno aperte le vendite del nuovo INVIAGGI, firmato Fruit. 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *