La Ricerca sull’Impatto Economico (EIR) 2023 del World Travel & Tourism Council (WTTC) mostra oggi che il settore dei viaggi e del turismo si sta avvicinando al picco del 2019, con una ripresa di oltre il 95%. Questa tendenza ha portato con sé anche la nascita di nuovi trend tra le neonate generazioni di viaggiatori. Hello, creative agency del gruppo Plus Company, ha individuato in particolare tre tendenze rilevanti per delineare lo scenario a cui sta andando incontro l’industria del turismo..

EFFETTO “MARE FUORI” E “THE WHITE LOTUS”: LE SERIE TV INFLUENZANO LE SCELTE DI VIAGGIO

Nel rapporto sulle tendenze di viaggio per il 2023 di Expedia è emerso che due terzi dei viaggiatori prende spunto dal cinema e dalle serie tv per individuare la prossima meta. In particolare, dall’inizio del 2023, sono due le serie TV che stanno dando uno slancio al turismo in Italia. La prima è Mare Fuori, grazie alla quale oggi Napoli è la città più ricercata al mondo su Internet. Il penitenziario minorile di Napoli, dove è ambientata la fortunata serie, ha visto moltissimi giovani fan scattare selfie e girare video da pubblicare sui propri canali TikTok. Invece grazie a The White Lotus, Taormina è diventata il luogo del desiderio dei turisti-fan. Lo scorso novembre, a poche ore dalla messa in onda su Hbo dell’episodio finale, le ricerche sul web dall’America di hotel a Taormina sono aumentate del 50%. 

I VIAGGIATORI SI LASCIANO ISPIRARE DALL’AI

Uno degli ambiti in cui i chatbot mossi dall’intelligenza artificiale promettono di incidere maggiormente è quello dei viaggi. Expedia, colosso delle prenotazioni online, lo ha capito da tempo e ha da poco lanciato l’integrazione di ChatGPT nella sua applicazione per l’iPhone. A questa chat si potrà dunque chiedere qualcosa in più di ciò che di solito si domanda a un comune motore di ricerca. Per esempio, di pianificare un itinerario sufficientemente avventuroso ma privo di esperienze troppo pericolose in un paese lontano e poco conosciuto e contestualmente di individuare nel percorso le strutture più accoglienti dove rilassarsi, dotate magari di una spa. L’obiettivo del chatbot di Expedia e dei plugin di Kayak è accelerare l’esperienza di prenotazione, non solo velocizzandola ma rendendola davvero su misura. 

VIAGGIATORI GEN Z: NO AI PROGRAMMI DI FIDELIZZAZIONE, SI ALLA RICERCA DELLA SORPRESA, DELL’ACCESSIBILITA’ E DELLA LUNGA DISTANZA

Il 52% dei Gen Z sono ormai viaggiatori abituali: per questo motivo le realtà legate al mondo dei viaggi sono sempre più focalizzate sulle esigenze della nuova generazione di consumatori. I viaggiatori della Gen Z sfruttano i trasporti di massa, la sharing economy e tutti quei servizi che consentono di viaggiare in modo economico, accessibile ma soprattutto sostenibile. I Gen Z hanno la tendenza a percorrere lunghe distanze per periodi di tempo prolungati e si aspettano che i viaggi siano accessibili e inclusivi per tutte le persone, non solo per i consumatori più abbienti. Ma non solo, per attrarre e convertire i membri della generazione Z è necessario offrire consigli personalizzati e premi istantanei, che ormai hanno sostituito i classici programmi di fidelizzazione più a lungo termine.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *