IEG debutta in Borsa a 3,7 euro per azione

Si sono aperte oggi le contrattazioni a Milano sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana per il titolo di IEG, Italian Exhibition Group, la realtà fieristica e di organizzazione eventi nata dalla fusione delle fiere di Vicenza e Rimini.
Il 17 giugno la società ha chiuso in anticipo il periodo di collocamento delle azioni riservate a un gruppo di investitori qualificati, aprendo le porte al debutto odierno.

In base alle richieste pervenute sono state assegnate 5,39 milioni di azioni a 27 richiedenti (complessivamente pari al 17,47% del capitale sociale post offerta), di cui 4,87 milioni di azioni poste in vendita da Rimini Congressi e 522.349 da Salini Impregilo, azionisti di riferimento della società.
All’esito dell’offerta, Rimini Congressi detiene una partecipazione pari al 49,29% del capitale sociale della società ed eserciterà, grazie al voto maggiorato, il 61,36% dei diritti di voto. Il prezzo di offerta delle azioni è stato fissato in 3,7 euro per azione e nella prima mattinata ha fatto segnare un positivo +0,8%, segno della fiducia dei mercati su questa operazione.

Giovanni Laezza, Presidente di AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, ha commentato: “Come Presidente dell’Associazione di riferimento delle Fiere Italiane, sono particolarmente orgoglioso di questo importante traguardo del nostro Associato IEG. Si tratta di una significativa operazione di consolidamento per il settore, che ha visto due importanti quartieri fieristici unire le loro forze per raggiungere nuovi e ambiziosi obbiettivi. La quotazione in Borsa di IEG non è infatti un punto d’arrivo ma rappresenta un punto di partenza rilevante anche per lo sviluppo del settore”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *