Con l’alta stagione ormai alle porte, Fiera Milano annuncia la prossima edizione di BIT (Borsa Internazionale del Turismo), che si terrà in fieramilano a Rho dal 9 all’11 febbraio 2025. Un ritorno alle origini (l’ultima edizione a Rho si era tenuta nel 2016) ritenuto ormai necessario perché gi spazi del Mico non erano più sufficienti per contenere un evento tornato a crescere. BIT continua a rappresentare un punto di riferimento per gli operatori del settore, offrendo uno spazio consolidato di incontro e aggiornamento, che già nel 2023 ha avuto un incremento del 7% nel numero di espositori rispetto alla precedente edizione.

“Le anticipazioni della scorsa edizione sono diventate le tendenze di quest’anno – spiega Simona Greco, Owned Exhibitions director di Fieramilano – e questo conferma il successo di una Bit che oggi ha la necessità di trovare spazi più grandi per poter gestire l’aumento dei volumi. Inoltre al Mico per via dei lavori delle Olimpiadi sarebbe stata più difficile organizzare la logistica, anche in vista della collaborazione con Welcome Travel Group che riproporremo con diverse novità”.

Confermata dunque l’alleanza con Welcome Travel Group, rappresentata dal direttore network Dante Colitta: “L’anno scorso abbiamo organizzato un evento innovativo e di successo portando fisicamente in fiera oltre 2000 colleghi e quest’ anno andremo a ripeterlo. Welcome Travel Group, che conta un nucleo stabile di 2565 agenzie affiliate, in crescita del 7%, ha chiuso il primo semestre del 2024 con risultati eccellenti in tutte le aree di business, dopo che nel 2023, abbiamo archiviato un volume d’affari gestito di 1 miliardo e 437 milioni di euro, segnando una crescita del 44% rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2024 indicano un ulteriore incremento del 13%, sottolineando la solidità e la continua espansione del gruppo”.

Osservatorio sul settore e trend emergenti

BIT 2025 si conferma un osservatorio privilegiato per il settore, fornendo preziosi spunti per lo sviluppo del business. Tra i temi principali emerge il “viaggio emozionale,” che risponde alle nuove esigenze di benessere e arricchimento personale. Tra le tendenze freestyle spiccano il turismo digitale e il nomadismo, con una crescente attenzione verso esperienze autentiche e immersive. Un focus particolare sarà posto sul “coolcationing”, ovvero la ricerca di posti “freschi” per rispondere ai cambiamenti climatici.

“Con la ripresa dei flussi internazionali – spiega Magda Antonioli, vicepresidente European Travel Commission – l’Italia è diventata più attrattiva ed è seconda se consideriamo gli arrivi estivi. Cresce anche il turismo urbano che non va visto solo come culturale, ma anche come turismo per eventi, fiere e attività. In questo contesto è fondamentale la programmazione dei flussi turistici, che va applicata anche all’overtourism, che noi consideriamo solo un’errata gestione degli arrivi”.

“Lo conferma il caso di Milano – fa eco Simona Greco – che si sta dimostrando una città sempre più attrattiva sia per congressi, che per concerti, che per grandi eventi sportivi come le prossime Olimpiadi: avere questi appuntamenti programmati con molto anticipo consente di gestire al meglio i servizi per i turisti”.

Ripresa del settore turistico globale e italiano

Il 2023 ha segnato una ripresa significativa del turismo a livello globale, con 1,29 miliardi di arrivi internazionali, un incremento del 34% rispetto al 2022. L’Europa ha registrato circa 700 milioni di arrivi, con una spesa turistica di 1.700 miliardi di dollari, in linea con i valori pre-pandemia. In Italia, il 2023 si è chiuso con 133,6 milioni di arrivi (+12,8% rispetto al 2022) e 447,1 milioni di presenze (+8,5%).

Le prospettive per il 2024 sono positive, nonostante le sfide dell’overtourism e l’aumento dei costi. Nei primi mesi del 2024, UN Tourism prevede una crescita degli arrivi internazionali a quota 285 milioni (+19% rispetto al 2023). Secondo la European Travel Commission, il 75% degli europei intende effettuare almeno un viaggio durante l’estate, con l’Italia che si conferma una delle destinazioni più attraenti (8,4% delle intenzioni di viaggio).

Vacanze outdoor e sostenibilità

BIT 2025 porrà un particolare accento sulle vacanze outdoor, con il cicloturismo e le vacanze avventura in crescita. In Italia, il cicloturismo ha registrato 56,8 milioni di presenze nel 2023, con un impatto economico di 5,5 miliardi di euro. Anche le vacanze avventura stanno diventando sempre più popolari, con oltre 100 milioni di viaggi internazionali l’anno secondo l’Adventure Travel Trade Association.

Eventi e congressi in primo piano

Gli eventi congressuali saranno al centro della manifestazione, con Milano che si afferma come polo europeo e mondiale per i grandi eventi. Il report ICCA evidenzia come l’Italia sia salita al primo posto in Europa e al secondo nel mondo per eventi congressuali, con 7 città italiane nella top 100 globale. Milano si distingue con il centro congressi Allianz MiCo, gestito da Fiera Milano Congressi, uno dei più grandi d’Europa.

Innovazione e digitalizzazione

La formula espositiva di BIT 2025 si rinnova, con una nuova location a fieramilano a Rho. Saranno implementate nuove aree dedicate agli incontri B2B e al pubblico, con spazi di ospitalità e social engagement. Il programma convegnistico includerà temi come l’innovazione tecnologica, l’intelligenza artificiale, la personalizzazione del viaggio, e la sostenibilità. Tra le novità del palinsesto convegnistico ci sarà “Bringing Innovation into Travel,” focalizzato su tecnologie di nuova generazione, formazione continua e le esigenze di personale qualificato.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *