Il Tour Operator Naar si appresta a concludere l’anno con un bilancio positivo, registrando un fatturato di 65 milioni e l’assunzione di una decina di nuovi dipendenti in vari reparti. Il successo del 2023 è attribuito a diversi fattori, tra cui la fiducia nelle agenzie, gli investimenti tecnologici e le solide relazioni con i partner. I risultati finora ottenuti indicano una crescita del 15% rispetto al 2019 e un notevole aumento del 40% rispetto al 2022. La costante curva di crescita prospetta ulteriori progressi nel 2024, sebbene con un approccio cauto e attento al contesto.
Il CEO, Frederic Naar, commenta con soddisfazione il superamento dell’impatto del Covid, sottolineando un fatturato soddisfacente e una buona redditività. Prevede una crescita trasversale nel 2024, mantenendo l’obiettivo di espansione.

Parallelamente all’aumento del fatturato, il Tour Operator ha implementato un progetto di rinforzo del personale su tutti i fronti, in linea con gli ambiziosi obiettivi aziendali. Gli inserimenti recenti e previsti nei prossimi mesi riguardano tutti i reparti e le sedi, evidenziando una crescita strutturata e controllata. Per fronteggiare la crescente domanda per l’Oriente, posizionatosi al secondo posto in termini di fatturato e passeggeri, sono state necessarie nuove assunzioni, specialmente per supportare la crescita del Giappone.

Naar Tour Operator ha ampliato le vendite verso alcune destinazioni europee nel febbraio 2023, riscontrando un positivo riscontro di mercato. Questo ha portato all’assunzione di due nuove risorse operative per supportare la Product Manager Valentina Bosco.

Il COO, Corrado Locatelli, sottolinea l’attenzione all’organizzazione del lavoro per interpretare al meglio le richieste del mercato. La rete commerciale si è rafforzata con l’aggiunta di Andrea Cavagna, con esperienza nel settore, che presiederà alcune agenzie di viaggio lombarde.

In linea con l’evoluzione della comunicazione e il recente rebranding, Naar Tour Operator ha investito in un Marketing & Communication Manager, Gaia Crespi, per guidare ulteriormente la strategia di comunicazione e in due nuove risorse per mantenere la piattaforma B2B all’avanguardia.

La crescita positiva del 2023 ha coinvolto anche Naar Voyages, il tour operator francese che ha replicato il modello di business in Francia, aumentando lo staff da 3 a 8 persone.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *