credits foto: violetta da pixabaycredits foto: violetta da pixabay

Negli ultimi giorni si è diffusa la notizia che la compagnia aerea finalndese Finnair avrebbe introdotto la pratica di pesare i passeggeri in partenza, in aggiunta a quella consueta di pesatura dei bagagli. Contrariamente a quanto potrebbero far credere alcune notizie diffuse online, la procedura di pesatura non è obbligatoria e si basa esclusivamente sulla volontarietà dei passeggeri, che possono scegliere di partecipare o meno senza alcuna conseguenza sul loro viaggio. L’approccio adottato da Finnair è esemplare nella sua trasparenza e nel rispetto della privacy dei clienti, sottolineando l’impegno della compagnia nel migliorare costantemente la sicurezza e l’efficienza operativa​​​​.

Questa iniziativa, svolta prima del decollo nel solo aeroporto di Helsinki nei mesi di febbraio, aprile e maggio 2024, mira infatti a raccogliere dati sul peso medio dei passeggeri e del bagaglio a mano. L’obiettivo principale è quello di ottimizzare i calcoli per il bilanciamento degli aeromobili, garantendo così voli più sicuri e efficienti dal punto di vista del consumo di carburante. La partecipazione a questa iniziativa è completamente volontaria e anonima, assicurando ai passeggeri la privacy e la sicurezza dei propri dati personali. Secondo quanto riportato da Trasporti-Italia, Finnair sottolinea l’importanza di questi dati per i calcoli medi richiesti per il funzionamento sicuro dei voli, assicurando che nessuna informazione personale sia collegata ai dati di peso raccolti.

E non è la prima volta che viene fatto: le misurazioni precedenti, effettuate nel 2017 e 2018, hanno stabilito i pesi medi di bagaglio a mano e passeggeri basati sulle proprie valutazioni, con le autorità che richiedono un aggiornamento di questi dati ogni cinque anni. Questo processo non solo contribuisce alla sicurezza e all’efficienza dei voli ma risponde anche alle direttive dell’Autorità europea per la sicurezza aerea (EASA), che fornisce pesi standard o consente alle compagnie aeree di utilizzare le proprie misurazioni.

In conclusione, le informazioni che suggeriscono la pesatura dei passeggeri come obbligatoria prima del decollo sono infondate e devono essere considerate fake news. Finnair ha chiarito che questa attività è un’opzione volontaria per i passeggeri, volta a migliorare la gestione del bilanciamento e la sicurezza dei voli.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *