Cambio d’identità per l’Hotel Roma che da oggi diventa Palazzo Artemide per simbolizzare al meglio l’opera di rinnovamento che ha coinvolto la splendida struttura di Ortigia firmata VRetreats, brand di hôtellerie di VOIhotels, dedicato agli amanti dell’arte, della storia e della cultura made in Italy. Una scelta non casuale, che si rifà al nome della dea greca protettrice della città di Siracusa a cui è dedicato anche lo stesso Tempio, l’Artemision, di cui ancora oggi possono essere ammirati i resti lungo la via Minerva, nel punto più alto dell’isola di Ortigia e a pochi passi dall’hotel.

A questo si aggiunge il nuovo naming del ristorante e del bar presenti al suo interno: Amunì. Un invito a scoprire la Sicilia in ogni sua forma, partendo dalla scelta del nome che incarna alla perfezione le salde e radicate radici di una tradizione rinnovata che si ritrova anche nei piatti proposti, in cui i diversi sapori e ingredienti si bilanciano perfettamente, offrendo un’armoniosa esperienza culinaria. Il bar, che si distende nella meravigliosa Piazza Minerva, così come il dehors del ristorante, sono la location perfetta per tutti gli amanti dell’arte e non solo, i quali potranno ammirare le colonne doriche del Tempio di Atena gustandosi un drink o una delle sfiziose proposte.

Queste due novità si collocano all’interno di un più ampio progetto di ristrutturazione dell’intero hotel da parte di VRetreats che, in linea con la filosofia e il modus operandi del Brand, ha deciso di intervenire con l’obiettivo di rivisitare la struttura in chiave contemporanea, pur operando nel rispetto della sua identità nativa e andando a risaltare ed evidenziare le proporzioni originali dell’edificio e la sua forte impronta siciliana. Con questo intento gli interventi attuati hanno tratto ispirazione dall’architettura storica del palazzo – in cui sono presenti la pietra calcarea, usata per i templi greci ed i palazzi barocchi e ancora oggi motivo dominante dell’edificio, i cortili ‘segreti’ tradizionali ereditati dall’architettura araba e le volte a ‘dammuso’ in tufo – cercando di valorizzarla e rivalutarla a pieno.

Nello specifico, la ristrutturazione ha interessato il piano terra con la nuova sistemazione degli ambienti interni comuni legati all’accoglienza, resi più spaziosi e armoniosi, rideterminati in base al rapporto con le diverse aperture dell’edificio su piazza Minerva. Particolare attenzione è stata rivolta al nuovo sistema di illuminazione, che valorizza le colonne preesistenti, le arcate e le volte interne, disposte su tutta l’area d’ingresso e alla conservazione dell’intera pavimentazione in marmo color ocra. Inoltre, sono stati rinnovati i vani destinati alle camere, aperti su due lati con ampie balconate e riorganizzati nei loro effetti decorativi con lavorazioni di cornici e campiture in gesso, tipiche della tradizione locale, in linea con la volontà del Brand di restituire agli ambienti la loro massima originalità. In questo senso la scelta dei materiali, delle finiture degli arredi e dell’illuminazione è stata cruciale per creare un’atmosfera accogliente e raffinata con attenzione ai dettagli ed importanti riferimenti alla tradizione storica locale. A questa fase si è unito, contestualmente, l’intervento sull’edificio esterno che si affaccia su via Roma e su Piazza Minerva, oltre che sullo spazio destinato al dehors.

Fondato nel 1880, grazie alla sua posizione privilegiata, incastonato per due lati tra la Cattedrale e l’Arcivescovado, Palazzo Artemide è oggi luogo ideale per immergersi nella magica atmosfera dell’isola di Ortigia, che sorge nella parte più antica della città di Siracusa e conserva millenni di storia, affiorati dalle acque del Mar Ionio. La struttura dispone di 40 camere, tra cui 3 Suite e 6 Junior Suite, che propongono la propria identità e diversità nei dettagli più ricercati. Intime e raccolte, ciascuna è elegantemente arredata e dotata di tutti i comfort.

Quest’ultima operazione di restyling consolida ulteriormente l’impegno di VRetreats nel valorizzare una terra magnifica e ricca di storia come la Sicilia, dove è presente con altre due realtà, ognuna contraddistinta da una particolare personalità: Atlantis Bay e Mazzarò Sea Palace a Taormina. A queste si aggiunge l’introduzione della nuova tratta Palermo – New York operata da Neos, compagnia aerea anch’essa parte di Alpitour World, che dal prossimo giugno collegherà la Sicilia agli Stati Uniti e viceversa, fornendo al territorio siciliano un’ulteriore e importante finestra di apertura al mercato a stelle e strisce.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *