“Sto lontano dallo stress, fumo un po’ e dopo gioco a Pes”. Sono passati 6 anni da quando i Club Dogo hanno sdoganato i videogiochi nella canzone italiana e da allora sono diventati un vero e proprio fenomeno di costume grazie soprattutto a piattaforme di streaming come Youtube e Twitch (acquistata da Amazon) dove tutti i giorni gli utenti trasmettono le proprie imprese videoludiche davanti a migliaia di spettatori online.

Il fenomeno oggi va sotto il nome di eSports, sport digitali, e coinvolge in tutto il mondo milioni di persone. In Italia si stima che la metà della popolazione abbia giocato a un videogioco mentre sono circa il 10% gli appassionati, soprattutto nella fascia di età 15-25. E i gamer più famosi arrivano anche a guadagnare da questa attività, con i premi dei tornei dal vivo o con attività di testimonial e influencer: Ninja, una delle più famose Twichstar a suon di record nei videogiochi, ha dichiarato di incassare oltre mezzo milione di dollari al mese.

Organizzare tornei dal vivo richiede, fra l’altro, sedi di prim’ordine, dalla dotazione hardware alla velocità di connessione per permettere a decine di computer di giocare in rete senza ritardi e a migliaia di persone di essere spettatori in diretta.

Per questo negli Usa è nata eSports Arena, un format di sedi per eventi che ha già 4 sedi: Oakland, Orange County, Esa Drive e l’ultima nata a Las Vegas.

Quella di Las Vegas è all’interno del Luxor Hotel Resort & Casino, rinomata struttura che affaccia sulla strip e che ha deciso di dotarsi di una sede dedicata in maniera specifica a questa attività, per tornei di piccole e grandi dimensioni, considerando che tra gli eSport ci sono anche quelli di azzardo. Si tratta di un’unica sala modulare di 2800 metri quadrati dotata di grandi videowall led e di studio televisivo per le registrazioni, fondamentale per trasmettere in streaming. L’offerta è completata da un cocktail bar ispirato ai videogame vintage e da un menù a tema videoludico.

Il 21 aprile prossimo l’Hotel Luxor avrà come ospite proprio Ninja: si terrà infatti un torneo di Fortnite, videogioco del momento, con montepremi da 50mila dollari. La star di Twitch ha già dichiarato che in caso di trionfo darà la vincita in beneficenza.

Condividi:

Di Domenico Palladino

Domenico è giornalista pubblicista e consulente in digital marketing nei settori del turismo, dell'enogastronomia e dell'organizzazione di eventi. Dal 2017 è direttore editoriale di Qualitytravel.it, voce indipendente sulla travel & meeting industry italiana e co-founder di BeeSmart, agenzia di digital pr & news design. Laureato in economia aziendale in Bocconi, in passato è stato digital project manager di progetti editoriali b2b di successo e di alcune delle più importanti manifestazioni in Italia su turismo e meeting industry. Per contattarlo: domenico.palladino@qualitytravel.it