NUMA Group, operatore di boutique apartment digitalizzati e sviluppatore tecnologico in Europa, annuncia oggi i risultati del 2022 di grande successo, classificandosi tra i player in più rapida crescita nel settore dell’ospitalità. Il fornitore di boutique apartment ha continuato a guidare i suoi piani d’espansione, aggiungendo Portogallo, Scandinavia e Benelux alle sue operazioni ed è attivo ora in otto paesi. Con l’occupazione di oltre l’87 % delle sue oltre 3.000 unità in otto paesi europei, l’azienda ha delle performance ben al di sopra della media e si dimostra a prova di crisi. Nel 2022, il RevPAR netto medio del portafoglio NUMA è stato di 100 euro. Il tasso di prenotazione diretta è stato superiore al 30%, redditizio in tutte le città.

Gli investimenti in boutique apartment

Nel 2022 NUMA Group ha ricevuto 45 milioni di dollari di nuovo capitale per la crescita. In primavera, l’azienda ha avviato un ulteriore percorso di crescita con un forte incremento di capitale. Insieme a LaSalle Investment Management, NUMA ha lanciato una strategia pan-europea con un portfolio di hotel in città da 500 milioni di euro. La partnership strategica fa parte della crescente attività di investimenti a valore aggiunto di LaSalle Investment Management e mira all’acquisizione, riqualificazione e gestione di moderne offerte di ospitalità, come boutique apartment per soggiorni di breve e lunga durata, nonchè progetti di riconversione.

Christian Gaiser, CEO di NUMA Group, spiega: “Notiamo che l’istituzionalizzazione del segmento dei boutique apartment sta lentamente progredendo. Mentre il settore alberghiero classico è stato gravemente colpito dalla pandemia, siamo stati in grado di espandere ulteriormente la nostra attività e guadagnare ulteriormente quote di mercato. La performance di NUMA esercita una forte attrazione da parte gli investitori professionali.” Gaiser aggiunge: “Siamo riusciti a convincere nuovi investitori di NUMA grazie alle sue eccezionali performance. Nel frattempo, oltre al nostro principale investitore DN Capital, anche investitori come SORAVIA, Cherry Ventures, Scope Hanson e Kreos Capital sono a bordo e stanno accelerando la nostra crescita.”

Dimitri Chandogin, Presidente di NUMA Group, sull’ulteriore espansione: “Il 2022 è stato un anno molto forte per NUMA. Ci siamo espansi con sedi iconiche in posizioni privilegiate in nuovi mercati e siamo molto ottimisti per il 2023. In pochi mesi, non solo stiamo pianificando espansioni nei mercati esistenti, ma espanderemo anche la presenza di NUMA in Francia, Regno Unito, Irlanda e nei paesi nordici.”

L’espansione europea di NUMA nelle principali località turistiche

Una delle ricette del successo di NUMA è la selezione delle location. Gli edifici iconici e le proprietà che definiscono il paesaggio urbano in posizioni privilegiate nelle località turistiche in Europa sono al centro dell’attenzione di NUMA. Proprio di recente, il NUMA Arc è stato aperto come la proprietà più grande del portfolio nell’ex “Hotel Angleterre” in Friedrichstraße a Berlino, non lontano da Checkpoint Charlie. Dopo il successo della ristrutturazione, il suggestivo grattacielo dell’ex “Novotel-Suites Hotel” nel quartiere di St. Georg ad Amburgo diventerà una nuova sede di NUMA. NUMA sta anche entrando nel mercato portoghese con la gestione di una proprietà iconica: a Lisbona, NUMA aprirà un hotel di 77 unità nell’ex sede della Federcalcio portoghese, nel secondo trimestre del 2024. Nel centro di Oslo, NUMA diventa il nuovo gestore di una proprietà storica. L’ex principale ufficio postale dovrebbe aprire come hotel completamente digitalizzato nel secondo semestre del 2023. NUMA ha anche ampliato la sua presenza in Italia nel 2022 con l’apertura di “NUMA Vici” e “NUMA Portico” a Roma e “NUMA Fiore” a Firenze, tutte in posizioni di primo piano. NUMA lavora a livello internazionale con i suoi partner immobiliari LaSalle Investment Management, Patrizia, Soravia, C&P, Carucel, Ort Group e 777 Capital Partners.

L’esperienza degli ospiti grazie a una tecnologia continuamente migliorata e premiata

Il cambiamento nel comportamento dei viaggi internazionali è considerato un megatrend, che NUMA affronta in una fase iniziale digitalizzando ampiamente i suoi processi. Per l’azienda, l’attenzione è rivolta all’esperienza degli ospiti, in quanto aumenta la fidelizzazione dei clienti. Nel 2022, NUMA è riuscita ad implementare una nuova straordinaria tecnologia per i suoi ospiti, che riduce la prenotazione e il check-in/check-out – tutto con un solo click dallo smartphone. Un’app per le pulizie, appositamente sviluppata, consente un coordinamento efficiente della pulizia dell’appartamento, per facilitare più rapidamente l’ingresso nelle camere. E’ stato inoltre lanciato il nuovo servizio per la colazione “Breakfast in Bed”, offerto in alcune sedi NUMA con il supporto di partner locali e completamente integrato con l’infrastruttura tecnologica di NUMA. La ricetta di NUMA della migliore esperienza possibile per gli ospiti è regolarmente premiata. Ad esempio, NUMA Nook è stato riconosciuto da Airbnb come uno dei principali host con ospiti provenienti da 68 nazioni, il numero più alto mai ospitato da una struttura AirBnB. NUMA Wood a Vienna è stato definito Best Practice per “Sustainable Building” nell’Home Report 2022 dallo Zukunftsinstitut, il think tank più influente nella ricerca europea sulle tendenze e sul futuro. Di recente, NUMA è riuscita a salire da 0 al 20° posto tra i brand di startup più forti in Germania nel 2022. La classifica annuale dei rinomati esperti di marchi Jung von Matt riflette le mutevoli aspettative dei consumatori.

Crescita del top management del team

NUMA Group ha esteso il suo team di manager, con l’arrivo dell’esperto finanziario Torsten Weihrich come nuovo CFO e Nick Abrahams come nuovo Chief Revenue Officer (CRO), proveniente da Uber. I nuovi ruoli completano la configurazione di NUMA per una crescita rapida e ambiziosa in tutta Europa.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *