Una delle attività che ha una rendita maggiore e continuativa nel corso degli anni è senza ombra di dubbio quella legata al settore della ristorazione. In questo contesto una posizione di spicco è ricoperta dalle pizzerie: un must della tradizione nostrana, basti pensare a quella partenopea dove addirittura tale professione si tramanda da generazioni. E, a dirla tutta, resta un piatto che, per gustarlo, non c’è bisogno di andare tra i casino gratis in Italia per sperare di racimolare una grossa cifra. Perché, a conti fatti, resta, almeno per il momento, un piatto che ha costi ‘umani’.

Un qualcosa che è fortemente legato al territorio e alla cultura italiana, riconosciuta in tutto il mondo per le indiscutibili doti culinarie. Proprio a proposito di pizzerie, andiamo a vedere dunque quali sono le principali opzioni da scegliere.

Quali sono le pizzerie più famose a Napoli

Come detto, dunque, in fase di premessa, le pizzerie rappresentano l’apice dell’espressione culinaria del nostro bel Paese. In particolar modo a Napoli, città campana di storica matrice pizzaiola, dove vi è praticamente l’imbarazzo della scelta quando si tratta di gustare una pizza. Ecco, quindi, che tra i vicoli partenopei, addentrandoci nelle diverse zone del capoluogo, rintracciamo differenti profili ed espressioni di pizzaioli. Da quelli maggiormente legati alla tradizione a coloro che invece vogliono innovare per quanto riguarda gli impasti, le farine utilizzate o ancora i metodi di cottura e lievitazione. Tutto al fine di favorire un’esperienza palatale di assoluto livello. I nomi più in voga e attenzionati dal pubblico che frequenta le pizzerie, vi sono: “50 Kalò”, “La Figlia del Presidente”, “Gino e Totò Sorbillo”, “Pizzeria Di Matteo”, “Antica Pizzeria da Michele”, “Starita”, “Francesco e Salvatore Salvo”, “Da Pellone”, “Totò Sapore”. Quelli menzionati ovviamente sono solo alcuni dei locali di stampo pizzaiolo esistenti sul territorio partenopeo. Ve ne sarebbero molti altri parimenti importanti e di qualità. Tuttavia i nomi fatti incarnano sicuramente il meglio dell’offerta ristorativa appartenente al settore in questione.

Quali sono le pizzerie più famose a Roma

Ovviamente quando si parla di pizza non ci si lega unicamente al territorio napoletano, ma si può trovare una proposta altrettanto buona anche altrove. Basta saper scegliere e girare un po’ per intercettare le giuste mete. Nella capitale romana, ad esempio, sono nate nel corso degli anni diverse attività capaci di seguire la scia delle pizzerie partenopee in fatto di gusto e qualità. D’altronde stiamo parlando di Roma, una metropoli immensa che racchiude al proprio interno una pluralità di offerte ristorative variegate. Per ciò che concerne le pizzerie partiamo da “180g Pizzeria Romana” di Jacopo Mercuro, un pizzaiolo giovane ma già di grande esperienza con una proposta innovativa. Prodotti artigianali e leggerezza dell’impasto le parole chiave di tale opzione. “In Fucina” di Edoardo Papa è un’altra eccellenza in fatto di pizze, con alcuni sapori serviti quasi a crudo per esaltarne la profondità. “La Gatta Mangiona” di Giancarlo Casa è invece fortemente connessa alla tradizione napoletana. Una pizzeria che ripercorre le origini partenopee nella proposta, seguendone i canoni ed i principi di fondo.

Quali sono le pizzerie più famose a Milano

Dopo aver esaminato il suolo e la proposta partenopea, aver attraversato quella della capitale romana, spostiamoci ora verso il Nord Italia. Precisamente in Lombardia, nella metropoli milanese. A dispetto di quanto si possa pensare anche in questo luogo sono nate e si sono sviluppate numerose pizzerie di ottimo livello. Magari non alla stregua di quelle napoletane, sebbene vi siano alcuni profili di tale provenienza emigrati nel fulcro cittadino lombardo. “O’ Peperino” e “Lievità” sono due locali che testimoniano quanto detto prima: elementi del Sud che si sono trasferiti al Nord per far conoscere l’autentica pizza napoletana anche a coloro che non possono recarsi sul posto. Tradizione ed innovazione si mescolano perfettamente nelle due pizzerie menzionate dove da un lato vi è la veracità partenopea come base, e dall’altro la spinta verso la modernità culinaria. Quindi impasti con farine sempre più leggere, integrali, semi-integrali, e nelle versioni senza glutine per i celiaci. “Salvatore Mugnano Pizza e Passione” e i “Capuano’s” come si evince dalle denominazioni, arricchiscono il suolo milanese rendendolo pregno ancora una volta della permeazione partenopea.

Qual è la pizzeria più famosa d’Italia

Andiamo ora a chiamare in causa una delle questioni più intricate legate alla pizza: qual è dunque la migliore proposta in assoluto in Italia. Chi è in grado di offrire la migliore esperienza al palato quando si parla di pizzerie. Una risposta unica ed univoca che possa accontentare tutti ovviamente non esiste. Ma seguendo un pochino quello che è il sentire comune, l’oggettività in termini di qualità e gusto, il rapporto con il prezzo, il servizio e la location, possiamo ridurre la scelta. Tenendo conto per tanto di tutti i criteri sopracitati e dei meriti e premi conquistati nel corso degli anni quali attestati di stima professionali, la pizzeria “I Masanielli” di Francesco Martucci a Caserta, è la migliore offerta possibile di pizza italiana. Del resto non poteva che essere di matrice campana la prima posizione del podio pizzaiolo, essendovi in questo luogo tutta la tradizione, tramandata di padre in figlio, di questa professione.

Qual è la pizzeria più famosa del mondo

Andandoci a complicare ancor di più la vita, vediamo ora quale può essere la pizzeria addirittura più famosa al mondo. Se ricercare quella italiana era compito arduo, qui alziamo ancor di più l’asticella, estendendo i confini geografici all’intero globo. Tenendo nella lista come scelta di primissimo livello quella già citata de “I Masanielli”, a condividere questo primo posto vi è poi un’altra pizzeria, tra le più note del pianeta: stiamo parlando di “Una Pizza Napoletana” a New York. La “grande mela” conosce da vicino la tradizione partenopea essendo in molti i napoletani residenti all’estero, in particolare in America.

Qual è la pizzeria più bella del mondo

Infine cerchiamo di dare una risposta anche alla richiesta di molti utenti legata alla pizzeria più bella del mondo. Evitando di ripeterci con i nomi fatti in precedenza, andiamo su un’altra località pazzesca: Parigi. Qui vi è la pizzeria forse più bella, “Peppe Pizzeria” di Giuseppe Cutraro. Una location unica che riesce a mixare perfettamente lo stampo partenopeo a quello parigino, fondendo in un’espressione nuova ed originale questi due mondi. Romanticismo e passione la fanno da padrone, anche se il tutto è trasferito al settore culinario.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *