Ras Al Khaimah Tourism Development Authority (RAKTDA) rende noto di aver registrato nei primi sei mesi del 2022 il più alto numero di arrivi nell’Emirato dall’inizio della pandemia da Covid-19. Nel primo semestre 2022 la destinazione ha infatti raggiunto quota 521.085 visitatori internazionali e nazionali, con un incremento del 21% rispetto allo stesso periodo del 2021 che segna un ritorno ai numeri pre-pandemici di giugno 2019.

Questo risultato positivo è stato reso possibile grazie all’apertura di nuovi hotel e resort, tra cui il Radisson Resort Ras Al Khaimah a Marjan Island, l’InterContinental Mina Al Arab, la prima struttura di InterContinental Hotels Group nell’Emirato e, più recentemente, il debutto del Mövenpick Resort Al Marjan Island su un tratto di 300 metri di spiaggia dorata e sede del più grande parco acquatico galleggiante di Ras Al Khaimah. Ad oggi l’Emirato conta oltre 8.000 camere, a cui se ne aggiungeranno 4.617 nei prossimi anni.

Rinomato per la sua straordinaria natura, le molteplici attività outdoor e la sua autenticità, Ras Al Khaimah è diventato rapidamente una delle destinazioni sostenibili più ricercate del Medio Oriente, e recentemente è stato inserito tra le 50 destinazioni imperdibili dell’anno nella classifica World’s Greatest Places of 2022 della rivista Time, per le sue attrazioni avventurose e per l’unicità del suo territorio.

Commentando la rapida ripresa del turismo nell’Emirato, Raki Phillips, CEO di Ras Al Khaimah Tourism Development Authority, ha affermato: “Ras A Khaimah è una delle prime destinazioni della Regione a tornare ai livelli pre-Covid grazie all’impegno del nostro settore turistico durante la pandemia. Questo è ancora più rilevante se si considera l’attuale panorama economico e geopolitico in cui operiamo, che ci spinge a concentrarci su ciò che è importante per la resilienza a lungo termine: diversificazione, attenzione alla comunità e sostenibilità. La nostra strategia di investimento, che si basa proprio su questi temi, è stata fondamentale per la nostra rapida ripresa. Siamo sulla buona strada per toccare quota 1,11 milioni di arrivi entro la fine dell’anno e per tornare completamente ai livelli pre-pandemia in soli due anni”.

Ulteriore crescita nel 2022 e oltre

Per aumentare ulteriormente il numero di visitatori nel 2022, RAKTDA ha recentemente annunciato una serie di partnership strategiche con le compagnie aeree e i principali tour operator per puntare ai mercati emergenti e in crescita. Inoltre, per incrementare ulteriormente la connettività, l’Autorità sta sviluppando il fiorente settore delle crociere dell’Emirato, con l’obiettivo di raggiungere 50 scali di navi da crociera a stagione e oltre 10.000 passeggeri nei prossimi anni.

All’inizio di quest’anno, è stato anche annunciato lo sviluppo multimiliardario di un resort integrato di Wynn Resorts in apertura nel 2026, che rappresenta il più grande investimento diretto estero a Ras Al Khaimah. Il nuovo resort disporrà di oltre 1.000 camere, negozi, strutture per riunioni e convegni, Spa, oltre 10 ristoranti e lounge, un’ampia scelta per l’intrattenimento, un’area gaming e altri servizi, contribuendo a incrementare ulteriormente il numero di visitatori negli anni a venire.

Eventi di livello mondiale

RAKTDA si sta inoltre concentrando sulla promozione dell’Emirato come destinazione sportiva e MICE leader nel Golfo, annunciando la firma di una serie di partnership strategiche per eventi confermati già nella prima metà del 2022. Con una solida esperienza nell’organizzazione di eventi sportivi internazionali, come la Ras Al Khaimah Half Marathon – la mezza maratona più veloce del mondo con oltre 5.000 partecipanti all’anno – l’Emirato è stato recentemente selezionato dalla World Minifootball Federation (WMF) per ospitare la Coppa del Mondo di Minifootball nel 2023, competizione internazionale che si tiene ogni due anni e che si prevede attirerà migliaia di spettatori e tifosi da tutto il mondo che avranno l’opportunità di provare l’offerta turistica unica della destinazione.

“Già nota per essere una delle destinazioni in più rapida crescita della Regione, la performance registrata da Ras Al Khaimah in questo primo semestre ha tracciato una traiettoria molto forte per l’anno in corso. È entusiasmante constatare come gli investimenti strategici effettuati da RAKTDA in un periodo molto complesso abbiano dato risultati così importanti”, ha concluso Phillips. “Mentre Ras Al Khaimah continua a espandere la sua offerta turistica, ci aspettiamo che i risultati siano sempre migliori, invitando sempre più visitatori da tutto il mondo a scoprire il nostro splendido Emirato”.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *