«Con il 65% di repeaters, dobbiamo continuare a proporre nuovi itinerari e nuovi home port, per dare alla nostra clientela più affezionata sempre nuove ragioni per tornare a bordo delle nostre navi». Lo dice Birgit Gfölner, Sales Manager Star Clippers per Italia e Svizzera italiana, nel presentare le novità dell’inverno 2024-2025 e le crociere tematiche di quest’estate.
«Il nostro cliente tipo ha intorno ai 50 anni, viaggia in coppia ma anche da solo (senza supplemento) e proviene principalmente da Gran Bretagna, Germania e Usa, ma anche da Francia, Spagna e Italia», prosegue Gfölner, che sottolinea l’importanza dell’early booking con promozioni ad hoc come quella dedicata all’inverno 2024-2025, che scade il 30 aprile e garantisce il 20% di sconto.
«Dobbiamo lavorare molto con i T.O in questo senso, – continua Gfölner, – specialmente sul mercato italiano che storicamente non è avvezzo alle prenotazioni anticipate. Il che è ancora più indispensabile se si parla di gruppi incentive che sono un altro dei punti di forza della nostra offerta, con la possibilità di noleggiare l’intera imbarcazione per un evento, nel qual caso possiamo studiare insieme sia l’itinerario e gli scali, che la personalizzazione totale della nave».

La flotta e l’esperienza di bordo

Costruiti a partire dagli anni Novanta da una famiglia di imprenditori svedesi amanti della vela, e tuttora proprietà della stessa famiglia, i tre velieri della flotta, Star Flyer, Star Clipper e Royal Clipper, sono una copia fedele delle grandi navi a vela a tre o più alberi adibiti al trasporto delle merci sulle rotte oceaniche fino alla fine del XIX secolo. Vascelli che rappresentarono l’ultima evoluzione della tecnica navale velica prima che venisse soppiantata dalle navi a propulsione meccanica.
Veleggiare su una delle tre navi della flotta riporta all’epoca d’oro della navigazione a vela, e l’esperienza che si vive a bordo di questi veloci velieri che è quella di un lusso raffinato ed esclusivo, ma con un prezzo medio non proibitivo, soprattutto se si pensa al comfort e al servizio di bordo, garantito dalla presenza di un membro dell’equipaggio ogni due ospiti.
Su Royal Clipper, il veliero più grande del mondo, che ha a bordo anche una Spa, i passeggeri sono 277, suddivisi in 114 cabine di sei categorie, mentre sui due velieri più piccoli, Star Flyer e Star Clipper, gli ospiti sono 116 in 83 cabine.
Per rendere l’esperienza ancora più interessante, Star Clippers ha ideato diverse crociere a tema dedicate alla fotografia o allo yoga, ma non poteva mancare il tema Food & Wine con tre crociere su Star Flyer – il 15 e 29 giugno e il 3 agosto -, e una su Royal Clipper il 14 settembre, con un itinerario di 7 giorni da Cannes tra Liguria, Elba, Sardegna e Corsica sotto l’egida dello chef Armando Bisceglia.

L’estate nel Mediterraneo, l’inverno ai Caraibi
La grande novità dell’estate 2024 sarà il passaggio nel Canale di Suez, con due itinerari inediti tra Grecia e Mar Rosso a bordo di Star Clipper, in partenza l’8 giugno (Pireo-Safaga) e il 18 giugno (Safaga-Pireo). Riconfermate le minicrociere da Civitavecchia a bordo dell’ammiraglia Royal Clipper che, nel 2024, saranno tre: quella del 16 luglio (4 notti, Civitavecchia-Civitavecchia), 27 luglio (3 notti, Civitavecchia-Civitavecchia) e quella dell’11 settembre (3 notti, Civitavecchia-Cannes).
In inverno, alle crociere dalla durata standard di sette notti si aggiungono le quattro crociere da due settimane che vedranno i velieri Star Clipper e Royal Clipper impegnati tra le isole del Mar dei Caraibi e il Canale di Panama. In novembre, l’ammiraglia Royal Clipper percorrerà la rotta est-ovest da Barbados a Puerto Balboa (Panama), con partenza il 2 novembre, e la rotta ovest-est che la condurrà ad Antigua il 16 novembre. A dicembre, invece, il passaggio del Canale di Panama sulla rotta Est-Ovest di Star Clipper, seguito a marzo 2025 dalla rotta inversa.

Hydra, Greece

Anteprima 2025 – 2026

Nuovi itinerari, nuovi porti di scalo e durata delle crociere più lunga.
Queste le novità della compagnia che introduce Nizza – che si affianca a Cannes, Civitavecchia e Venezia – come home port nel 2025. Da qui partiranno tre crociere di 7 notti e una di 4 notti a bordo di Star Flyer.
Nel 2026, ai Caraibi, anche Grenada diventa home port, oltre a Barbados e St. Martin. Da Grenada partiranno itinerari inediti della durata di 10 e 11 notti sui nuovi porti di scalo di Charlottesville (Tobago), Castara Bay (Tobago), Carriacou (Paradise Beach), Charlestown Bay (Canouan), Saint-Pierre (Martinique) e Saline Bay (Mayreau), mentre si confermano le crociere di Star Clipper da Puerto Caldara in Costa Rica, destinazione molto apprezzata anche dai nostri connazionali.

Autore

  • Roberta F. Nicosia

    Laureata in Geografia, giramondo e appassionata di fotografia, Roberta F. Nicosia parla quattro lingue ed è la nostra inviata speciale. A dieci anni, complice la copia di National Geographic che ogni mese trovava sulla scrivania e i filmini Super8 del papà, sapeva già dove erano il Borobudur, Borocay o Ushuaia e sognava di fare il reporter. Sono suoi quasi tutti gli articoli sulle destinazioni e le foto apparsi sul nostro Magazine. Dopo una parentesi con ruoli manageriali nel campo della comunicazione e dell’advertising, si è dedicata alla sua vera passione e negli ultimi vent’anni ha collaborato con riviste leisure come Panorama Travel, D di Repubblica, AD, specializzandosi poi nel MICE con reportage di viaggio, articoli su linee aeree e hotellerie. È stata caporedattore e direttore di diverse riviste di questo settore, e ha pubblicato una trentina di Guide Incentive con la collaborazione degli Enti del Turismo italiani.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *