Scioperi, ritardi, cancellazioni: i viaggiatori che scelgono l’aereo come mezzo di trasporto sono soggetti a una serie di disagi su base quotidiana, in numero molto maggiore rispetto a quanto si pensi. E se c’è davvero tanto da lavorare fronte voli aerei, altrettanto sforzo necessita l’assistenza e l’educazione dei passeggeri ai loro diritti.
Da queste premesse si muove AirHelp, società leader al mondo in materia di assistenza passeggeri e risarcimenti aerei che festeggia i suoi primi 2 milioni di viaggiatori risarciti, la quale ha svelato i risultati di un suo studio triennale con lo scopo di tratteggiare una situazione aggiornata degli aeroporti e della consapevolezza dei viaggiatori in materia di risarcimenti. I dati emersi dimostrano come la strada per efficienza dei voli e diritti dei passeggeri è ancora in salita.
La ricerca di AirHelp ha incrociato i dati dal 2019 a oggi, escludendo i due anni di stop per la pandemia. Durante il periodo preso in considerazione nell’analisi, ogni giorno il 26% dei voli, 1 su 4, ha subito dei ritardi o, peggio, è stato cancellato con quasi 544 mila di passeggeri in balia di questi disagi. Il dato che emerge con maggior forza è che ogni anno sono più di 21 milioni i passeggeri che avrebbero avuto diritto a un risarcimento per il danno subito ma che non lo hanno richiesto perché non conoscono i propri diritti, o perché scoraggiati dalle procedure necessarie per ottenerlo.

“Nonostante il numero elevatissimo di passeggeri che avrebbero diritto ad un risarcimento c’è ancora una maggioranza che ignora i propri diritti in caso di sciopero, cancellazioni, ritardi o deviazioni dei voli” ha affermato Mariana Giuliano, Avv. e portavoce italiana di Airhelp — “Si stima infatti che l’82% dei viaggiatori non abbia ricevuto sufficienti informazioni dalle compagnie aerei e che quindi non sappia quali sono i loro doveri e i diritti e di poter ricevere un indennizzo per il disagio”.

La missione di AirHelp è appunto quella di informare sempre più persone dei loro diritti in casi come questi, supportandoli poi nella richiesta di risarcimento. L’azienda ha anche stilato una Guida ai diritti dei passeggeri, un manuale pronto all’uso e aggiornato con le ultime normative per rimanere informati e sapere come reagire in caso di imprevisto e ha recentemente introdotto tra i suoi servizi AirPayout, una funzione assicurativa aggiunta, grazie alla quale i viaggiatori possono ricevere un risarcimento immediato di 100 euro per i ritardi o le cancellazioni dei voli, indipendentemente dal motivo dell’interruzione.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *