Archiviato il secondo capitolo andato in scena a Cremona lo scorso 26 marzo, #masterclass, il format “territoriale” itinerante, spin off di Travel Hashtag, è in arrivo nella città di Udine a fine maggio come evento principale della due giorni di approfondimento sul tema del turismo accessibile e inclusivo, “Accessibility for Future”, che ospiterà anche i lavori di City Vision.

L’iniziativa, patrocinata dal Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, Comune di Udine, Camera di Commercio Pordenone-Udine, Confesercenti Udine, ANGLAT, F.I.S.H. FVG (Federazione Italiana Superamento Handicap), PromoTurismoFVG e organizzata in collaborazione con Willeasy e l’associazione di promozione sociale IO CI VADO con il supporto di I.S.I.S. “Bonaldo Stringher”, PrimaCassa Credito Cooperativo FVG, Centro Commerciale Città Fiera, Consorzio TPL FVG, Turismo 85, SINE, Despar Nord, DueCi Solution&Software Partner Passepartout, sarà strutturata in tre diversi momenti.
Il 30 maggio, al mattino, preview presso l’auditorium Zanon con Nicola Romanelli (presidente Travel Hashtag) e Zaira Magliozzi (co-founder Nebula e content creator) che parleranno di “Competenze e Professioni del Turismo di Domani” con i ragazzi di scuole e università impegnati in percorsi di studi legati alla promozione del territorio e all’ospitalità. Ad introdurre il tema che caratterizzerà la giornata successiva sarà Annalisa Noacco (responsabile Diversity & Inclusion Willeasy) che ingaggerà gli studenti sul valore dell’inclusività in ambito turistico.

La giornata del 31 maggio, interamente prevista in Sala Valduga presso la sede di Udine della Camera di Commercio di Pordenone-Udine, avrà come macro-tema “Accessibilità e Inclusione: il turismo per tutti” e sarà divisa in 2 parti.

Al mattino, Alessandra Priante (presidente ENIT), Antonio Bravo (Direttore Generale PromoTurismoFVG), Miguel Carrasco Hernández (Platform Director & Business Development Manager TUR4all e membro dell’European Network for Accessible Tourism), Gianluca Galimberti (sindaco di Cremona), Roberto Romeo (presidente ANGLAT), Maria Cristina Schiratti (presidente ANFFAS Udine e membro del consiglio direttivo Inclusion Europe), Palmiro Noschese (presidente Confassociazioni Turismo, Hospitality, Food & Beverage) e William Del Negro (presidente Willeasy e fondatore dell’associazione IO CI VADO) animeranno un talk dal titolo “Turismo inclusivo: meno slogan, più opportunità”.

Nel primo pomeriggio, tavola rotonda “Turismo accessibile, il futuro è appena cominciato: esperti e aziende a confronto” con la partecipazione di Andrea Ferretti (founder PEBA Onlus), Paolo Coppola (Professore Associato Università degli Studi di Udine, membro del Board Innovazione Tecnologica e Trasformazione Digitale Comune di Milano), Concetta D’Emma (founder Unconventional Hospitality), Andrea Tomasoni (founder Remoove), Giuliana Ganzini (Titolare Hotel Suite Inn Udine) e Lisa Zancanaro (professionista in ambito Forest Bathing e Terapia Forestale)

“A Udine proveremo a dare visibilità ad un tema di cui non si parla mai abbastanza e che merita un focus continuo e qualificato – spiega Nicola Romanelli (ideatore del format #masterclass e fondatore di Travel Hashtag) – Un nuovo capitolo che avrà come obiettivo la condivisione di best pratice, idee e visioni a supporto di uno sviluppo del turismo che si spera diventi sempre più inclusivo, accessibile, oltre che sostenibile anche dal punto di vista sociale”

Accessibility for Future è un progetto che nasce dalla collaborazione tra Willeasy – società che ha come mission rendere più semplice la vita delle persone e allo stesso tempo creare opportunità di business raccogliendo, elaborando e rendendo disponibili informazioni sull’accessibilità di luoghi, strutture e servizi pubblici – City Vision e #masterclass (format costola del più noto evento internazionale Travel Hashtag).

Guardare al futuro, disegnandolo e mettendo in relazione tra loro amministratori pubblici, imprenditori, startup, professionisti, istituti scolastici e universitari: questo l’obiettivo dell’evento durante il quale si parlerà di città intelligenti e di turismo con un focus sull’inclusione e sui dati relativi all’accessibilità di luoghi e servizi pubblici.

“Con questa iniziativa – dichiara William Del Negro (presidente di Willeasy e ideatore dell’iniziativa Accessibility for Future) – intendiamo promuovere il dialogo e la condivisione d’intenti tra gli stakeholder locali e nazionali con lo scopo di tracciare una strada comune da percorrere in direzione futuro con al centro accessibilità e open data. Un tema che trova proprio nelle città intelligenti e nel turismo due contesti all’interno dei quali articolarsi. Progettualità, dialogo, buone pratiche sono parole d’ordine che ci guideranno durante il debutto del format Accessibility for Future con la città di Udine e la Regione Friuli-Venezia Giulia protagoniste”.

Durante le due giornate, spazio anche ai “fuori tavolo”, proposte di dialogo tra i partecipanti grazie agli stimoli provenienti dalla comunità locale. L’associazione IO CI VADO, partner dell’evento e Remoove Test Center, metterà inoltre a disposizione le biciclette inclusive del progetto “In bici contro la solitudine”, in fase di avvio con il Comune di Udine. Verranno organizzate delle visite guidate per far scoprire la città ai partecipanti dell’evento testando soluzioni innovative. Infine, focus anche sulle tipicità enogastronomiche locali con momenti food & beverage gestiti dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero del territorio.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *