Splendida performance estiva quella dell’arcipelago maltese che ha segnato una straordinaria ripresa in termini di arrivi e di spesa procapite, nonostante la stagione turistica mondiale sia stata costellata da numerosi fattori contrastanti. Da aprile 2022 si è infatti registrato un trend di crescita costante degli arrivi a Malta, culminato nei mesi estivi, che ha quasi fatto recuperare i numeri del 2019 e che porta a prevedere una occupancy del 70% per i mesi invernali.
Nel periodo gennaio-luglio 2022, Malta ha ricevuto un totale di 1,2 milioni di arrivi internazionali, pari al 77% dei volumi del 2019.
L’Italia si conferma secondo mercato per Malta: il recupero del traffico dall’Italia sta, infatti, avvenendo ad un ritmo più veloce, con i primi sette mesi del 2022 che si posizionano all’88% del medesimo periodo del 2019. Tra gennaio e luglio 2022, quasi 191.000 turisti italiani hanno visitato Malta, generando 1,2 milioni di pernottamenti e 110 milioni di euro di spesa. Inoltre, nei mesi di giugno e luglio, si sono registrati numeri record dall’Italia – rispettivamente di 41.250 e 53.323 – che hanno addirittura superato quelli degli anni precedenti.
Gli operatori italiani hanno giocato a favore della destinzione puntando sul target gruppi ed early booking, mentre il consumatore finale apprezza la possibilità di poter decidere last minute per una vacanza a Malta, fattore che certamente andrà a sostenere le prossime festività e ponti e che è, a sua volta, favorito dalla capillare connettività con l’Italia.

Riconfermate per la stagione autunno/inverno 16 rotte dirette tra Italia e Malta con voli operati da Air Malta (in codeshare con ITA Airways) e Ryanair. Air Malta ha anche deciso di raddoppiare i voli quotidiani in partenza da Roma Fiumicino programmando un collegamento al mattino ed uno serale per arricchire l’offerta del volato e permettere una più facile organizzazione di short break e weekend nell’arcipelago maltese.

Ulteriormente positivo il segnale dato anche dalle strutture maltesi che continuano ad aumentare accrescendo il numero dei posti letto disponibili. Sono soprattutto i boutique hotel nell’area della capitale ad aver aumentato l’offerta e nella sola Valletta (che ricordiamo essere di appena 1km quadrato di estensione) abbiamo oggi 975 posti letto disponibili, contro i 679 del 2019.

La combinazione di collegamenti facili con l’ampia e variegata offerta di ospitalità, diventa ancora più favorevole quando associata alla grande varietà di prodotto presente sulle isole. Malta sempre più si presenta quale meta estremamente competitiva nel Mar Mediterraneo, per il mix di proposte disponibili, ma anche per la capacità di restare accessibile anche sul segmento luxury in un panorama economico mondiale in cui i prezzi non accennano ad arrestare la crescita.

E’ certamente ormai consolidata l’immagine di una Malta dove è possibile trovare uno straordinario patrimonio culturale collocato in un contesto naturalistico di grande impatto e a cui si affianca una ricca proposta di eventi e possibilità di attività come gli sport outdoor. Ma a questo dobbiamo aggiungere l’estrema dinamicità del segmento turistico maltese, ovvero la capacità degli operatori locali e della governance di cambiare ed evolversi in sintonia con le esigenze ed i trend di mercato per offrire continuamente nuovi prodotti destinati ad ogni tipologia di target; quindi sia ai viaggiatori indipendenti (famiglie, giovani e senior), ma anche ai gruppi grazie alla possibilità di personalizzare e rinnovare gli itinerari proposti anche su specifiche tematiche.

I prodotti di punta sono attualmente quello culturale-archeologico, quello dell’outdoor e del trekking e quello dei corsi di lingua specialistici per adulti come il Business English. Cresce inoltre il numero di turisti che sceglie Malta per uno shortbreak o un city break a Valletta, come dimostrato dalla crescita del numero di camere nella capitale.

Tra le proposte interessanti da includere nel soggiorno, ci sono le esperienze immersive con le comunità locali per conoscere l’identità territoriale e supportare l’economia e lo sviluppo del posto, come ad esempio la possibilità di fare escursioni in barca coi pescatori sui tradizionali luzzu.

Tante anche le proposte divertenti o curiose come l’Afternoon Tea servito secondo il tipico protocollo inglese, quelle gastronomiche legate alla presenza di ristoranti stellati e importanti tradizioni culinarie come la ftira – tipico pane maltese e patrimonio immateriale Unesco – o di tendenza che coinvolgono ad esempio le tante realtà dedicate all’arte contemporanea. Programmata in questo ambito l’apertura nel 2023 della nuovissima sede del Malta International Contemporary Art Space (MICAS) che prenderà posto in un luogo suggestivo e straordinariamente ristrutturato quali sono i bastioni difensivi di Floriana, immediatamente fuori le mura di Valletta.

Estremamente interessante il flusso generato dal segmento diving (che corrisponde a circa il 5% degli arrivi turistici) a cui VisitMalta dedica sempre particolare attenzione date le peculiarità offerte dall’arcipelago che riscuotono pieno successo tra gli amanti dell’immersione. Tra i vari fattori la possibilità di fare immersioni non solo ricreative, ma anche tecniche, con il più ampio numero di relitti sommersi disponibili di tutto il Mediterraneo. Recentemente è stato affondato il relitto dell’MT Haphaestus, al largo di Xatt L-Aħmar a Gozo, per generare un nuovo ecosistema sottomarino e ampliare ulteriormente le proposte di immersioni ricreative nelle acque maltesi.

Il 2023 segnerà anche l’arrivo dell’Europride a Malta. La destinazione è stata scelta per le celebrazioni europee della festa più colorata dell’anno, che si terrà dal 7 al 17 settembre a dimostrazione del fatto che Malta è di fatto una delle destinazioni più inclusive del panorama mondiale.

Seguendo una strategia che punta ad una comunicazione sempre più integrata, volta alla promozione della destinazione, VisitMalta tenta di coinvolgere su questo aspetto anche gli operatori del settore, con la condivisione periodica di contenuti e materiali fotografici sempre nuovi, ma in linea con le scelte dell’ente e che gli agenti di viaggio possono utilizzare e ricondividere anche sui propri profili social.

Infine: oltre al team di VisitMalta saranno presenti in fiera le DMC Maltesi:

• RIGO MALTA BY OSWALD ARRIGO,
• ROBERT ARRIGO & SONS LTD. E TRAVEL SERVICES,
• SMS TOURISM
• EVENT SOLUTIONS BY VACATION MALTA LTD.

“La nostra presenza in fiera sarà nel segno dell’entusiasmo e della volontà di fare del nostro meglio per offrire sempre più strumenti utili al trade per la promozione e la vendita di Malta. E con una meta così ricca e poliedrica come è l’Arcipelago Maltese, gli obiettivi ci appaiono ancora più facili da raggiungere”, conclude Ester Tamasi, Direttore VisitMalta Italia.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *