La XXIV Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si terrà come di consueto a Paestum, in provincia di Salerno, distribuita su più location: il Tabacchificio Cafasso, l’area archeologica, il Museo Nazionale e la Basilica. Avrà luogo da giovedì 27 a domenica 30 ottobre 2022 e si presenta con numeri promettenti: 100 conferenze in 5 sale in contemporanea, 500 tra moderatori e relatori tutti in presenza, 150 espositori tra cui ben 18 territori regionali rappresentati, 12 Regioni, Roma Capitale con il Municipio X e il Ministero della Cultura con 500 mq dedicati ai Parchi e Musei autonomi, 20 Paesi Esteri, 30 buyer tra quelli europei, selezionati dall’ENIT, e quelli nazionali.
Il Ministero della Cultura nel proprio spazio presenterà la candidatura della Via Appia Antica, nel percorso integrale da Roma a Brindisi e comprensivo della variante traianea, per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO Il percorso interessa 4 Regioni e 100 enti territoriali competenti: 73 Comuni, 15 Parchi, 12 tra Città Metropolitane e Province.

La BMTA, anche in questa edizione, metterà in campo buone pratiche per sviluppare il turismo esperienziale e il turismo sostenibile, affinché Istituzioni, Enti Locali e Organizzazioni Datoriali possano farle proprie e concretizzarle a breve medio termine. Tra gli eventi in programma segnaliamo:

  • la Conferenza sul sostegno del PNRR a favore delle destinazioni turistico-archeologiche, in collaborazione con l’Ufficio Italia del Parlamento Europeo, occasione per presentare proposte migliorative alla luce dell’iter in corso con la partecipazione dei vertici del Parlamento Europeo, del Ministero del Turismo e della Cultura, delle Commissioni Attività Produttive della Camera e dei Beni Culturali del Senato, delle Organizzazioni Datoriali, dei principali Parchi Archeologici;
  • ArcheoIncoming per incrementare la domanda turistica di prossimità europea e nazionale da parte dei tour operator specialisti. La loro partecipazione vedrà un confronto con i Direttori dei Parchi e Musei statali autonomi giovedì 27 ottobre e, in qualità di buyer, caratterizzerà il Workshop di sabato 29 ottobre anche su base nazionale;
  • l’attenzione sulla Archeologia Sotterranea con il primo Incontro Nazionale delle Città Ipogee intende dare risalto ai tanti luoghi sotto le nostre città realizzati dall’uomo, quali caverne, cripte, catacombe, gallerie, labirinti. Il coinvolgimento della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, dei Comuni e delle Regioni, dell’ENIT, delle organizzazioni datoriali del turismo organizzato e dell’intermediazione, del Touring Club Italiano ha l’obiettivo di sviluppare un progetto interregionale dei territori protagonisti.
  • ArcheoVirtual, Mostra e Workshop Internazionale, che da 15 edizioni presenta le applicazioni digitali e i progetti di archeologia virtuale, affronterà il tema “Verso il Metaverso” per introdurre il pubblico alle prospettive che si delineano nel campo dei nuovi mondi virtuali con le rilevanti trasformazioni nelle modalità di comunicazione, intrattenimento, commercio, che toccheranno tutti gli ambiti della vita sociale.

Ancora, ArcheoExperience con i Laboratori di Archeologia Sperimentale per la divulgazione delle tecniche utilizzate dall’uomo per realizzare i manufatti di uso quotidiano, ArcheoStartup con le imprese giovanili del turismo culturale e la presentazione del progetto co-finanziato dal programma COSME dell’Unione Europea “EU DigiTOUR”, dedicato a PMI e startup del settore turismo per accedere a un programma di supporto tecnico e finanziario, mentre la community di IgersItalia si ritroverà a Paestum per due Instameet.

La Regione Campania, rappresentata dall’Assessore al Turismo Felice Casucci e dal Direttore Generale per le Politiche Culturali e il Turismo Rosanna Romano, sarà protagonista con uno spazio espositivo di 200 mq e al Workshop di sabato 29 ottobre con i buyer europei selezionati dall’ENIT e i buyer nazionali per promuovere il patrimonio archeologico dei grandi attrattori e soprattutto delle aree interne, secondo le linee guida del Presidente Vincenzo De Luca, che dal 2018 ha inserito la BMTA nel calendario ufficiale delle fiere (con Londra, Berlino, Madrid, Mosca, Milano e Rimini).

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *