Sono all’incirca cinque milioni i lavoratori italiani che in questo periodo sono stati messi in modalità “smart”. Circa 2,5 milioni nella pubblica amministrazione e – si stima – altri 2 milioni nel privato, ma ci sono studi che parlano addirittura di 8 milioni di persone che stanno lavorando in remoto (dati Fondazione Di Vittorio-Cgil). Un cambiamento drastico e profondo del modo di lavorare in Italia che ha aperto la strada a nuovi scenari, primo fra tutti la scelta di trasferirsi in contesti minori, a contatto con la natura, conciliando famiglia, professione e tempo libero. Molti piccoli borghi sono stati investiti da questo fenomeno, alcuni trovandosi impreparati ad accogliere i nuovi residenti. Come di recente ha dichiarato Elena Stella, consulente del turismo culturale e docente di Turismo Culturale alla RCS Academy in un articolo sull’Huffington Post, nei comuni minori c’è ancora troppo abbandono: per ripartire serve un serio incentivo alla residenzialità e dei piani di sviluppo per renderli effettivamente vivibili.
“Turisticamente parlando – specifica Elena – servono segnaletica, formazione e cultura dell’accoglienza, ma soprattutto una visione che parta dalla riflessione sui valori del proprio territorio e coinvolga la comunità locale”
È da questi presupposti che Inspirational Travel Company, dopo il successo della prime due edizioni, lancia la terza School sul Turismo Ispirazionale proprio in Calabria, terra testimone di importanti fenomeni di cambiamento. Sarà il vivace borgo di Badolato ad accogliere, dal 6 al 12 Settembre prossimi, la scuola di formazione turistica nata dalla convinzione è che sia nel viaggio, e quindi nel mondo del turismo, una delle chiavi per ridare vitalità a questi borghi caratterizzati da tanta bellezza, ma ancora troppo abbandono

L’obiettivo di questa terza School è quello di sondare il mondo del turismo ispirazionale e la sua capacità di creare esperienze di incontro tra viaggiatori e abitanti. È così che l’accoglienza, unita alla valorizzazione delle risorse già esistenti, trasformano i limiti, come l’isolamento, in opportunità concrete per il futuro.

Inpirational Travel School a Badolato, un laboratorio nel laboratorio

Badolato è il contesto perfetto per accogliere questa edizione dell’Inspirational Travel School, per il suo essere un case study di successo in tema di rinascita territoriale, dopo un passato a forte rischio spopolamento. Oggi infatti il piccolo borgo è una vera e propria “destinazione umana”, con una sua nuova e crescente comunità interculturale all’interno della quale convivono ed interagiscono cittadini autoctoni, nuovi cittadini “neo-badolatesi” (stranieri e migranti), turisti italiani – diversi artisti e intellettuali – e ospiti/viaggiatori provenienti dal Nord Europa. Il “Borgo degli Angeli” oggi vive un graduale processo di rivitalizzazione grazie ad esperimenti di “restanza”, “ritornanza” e “nuove arrivanze”, a cui si aggiunge un segmento turistico importante, caratterizzato da un variegato mondo di visitatori, ospiti, turisti residenziali, viaggiatori, nuovi cittadini.

Una realtà in fermento, esempio eccellente di un nuovo modo di fare accoglienza e anche di vivere, lavorare e abitare all’interno della comunità: i partecipanti alla School avranno modo di confrontarsi con progetti e iniziative che stanno contribuendo alla rigenerazione concreta di Badolato, per trovare spunti e nuovi strumenti da applicare al proprio progetto.

“Crediamo nel valore dell’esperienza diretta e del confronto – dice Silvia Salmeri, fondatrice di Inspirational Travel Company – che abbiamo visto essere la formula vincente in tutte le passate edizioni della school. Per questo la settimana sarà dedicata principalmente alla scoperta e conoscenza diretta delle persone e dei progetti che hanno rigenerato e animato il borgo di Badolato. Le lezioni saranno organizzate in un contesto informale, all’aperto. Non mancheranno momenti di confronto e relax, importanti per creare legami e far nascere idee e alleanze tra i partecipanti”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *