L’International Coral Reef Society (ICRS) sceglie l’Italia, con Napoli come sede, per l’evento del proprio Capitolo Europeo. L’European Coral Reef Symposium si terrà presso Città della Scienza e la Stazione Zoologica Anton Dohrn, dal 2 al 5 luglio 2024. L’enorme attrattiva esercitata dal nostro Paese e dalla città di Napoli, legata alla preparazione scientifica delle principali Università italiane coinvolte nel comitato organizzatore, è stata l’elemento di forza della candidatura di Napoli come sede del convegno.

Il capoluogo campano ha sbaragliato la concorrenza, grazie all’intenso lavoro del PCO Symposia, presieduto da Patrizia Pasolini, con il quale ha collaborato il Convention Bureau di Napoli. “Dopo aver proposto la candidatura dell’Italia, i competitor hanno fatto un passo indietro riconoscendo il fascino e l’efficienza del nostro Paese – dichiarano da Symposia -. Successivamente abbiamo individuato Napoli che aveva tutte le carte in regola per ospitare l’evento, dalle infrastrutture alla storia”.

L’evento è la versione europea dell’International Coral Reef Society (ICRS), e viene organizzato ogni 4 anni. L’ultima edizione, tenuta ad Oxford, risale, però, al 2017, poi la lunga attesa per la pandemia, fino all’assegnazione a Napoli 2024, che vedrà, nel ruolo di Chair della conferenza, il Prof. Massimo Ponti, dell’Università di Bologna, e il Prof. Carlo Cerrano, dell’Università Politecnica delle Marche. Saranno oltre 600 i partecipanti, scienziati e studiosi di provenienza internazionale, che si confronteranno in un luogo che, da alcuni anni, ha affiancato al turismo tradizionale anche quello scientifico.
“Il ruolo del PCO è stato fondamentale per la candidatura di Napoli al posto di altre città italiane – dichiara Giovanna Lucherini, direttrice del Convention Bureau di Napoli -. Il successo della candidatura è stato la conseguenza di un lavoro di squadra fra diversi attori che hanno messo a disposizione le loro straordinarie competenze, a partire proprio dalle sedi del congresso”.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *