E’ in corso in questi giorni, dal 27 al 31 agosto, la CityDNA Summer School, l’appuntamento formativo dell’alleanza europea degli uffici del Turismo, convention bureau e organizzazioni di marketing locali, grazie alla presentazione della candidatura e al supporto operativo di Turismo Torino e Provincia Convention Bureau. Sin dal 1987, CityDNA Summer School introduce in maniera accurata e con programmi rinnovati le basi necessarie per avviare una carriera nella meeting industry, così come approfondimenti sullo stato dell’arte e sui trend del settore grazie ai più esperti professionisti europei. Il format della Summer School favorisce l’incontro tra studenti, così come con i relatori, nei vari momenti del programma: le plenarie, i lavori di gruppi e i momenti dedicati al networking e alla socializzazione. La formazione continua è un impegno cruciale per qualsiasi organizzazione: convention bureau, uffici del turismo, sedi congressuali, vettori, hotel, DMC, PCO e meeting planner. Tutti i docenti (più di 15 a livello internazionale) sono membri e partner della City Destinations Alliance e dedicano il loro tempo su base volontaria.

“Grazie alla sua adesione al network City DNA da oltre 20 anni – sottolinea Marcella Gasapardone, Manager Turismo Torino e Provincia – la nostra ATL ha supportato l’organizzazione di questo importante evento dedicato al mondo della meeting industry ed è orgogliosa di ospitare a Torino sia i delegati europei sia la Faculty composta dal gotha del mondo congressuale”.
Tra le novità più attese del programma si evidenzia la sessione dedicata alla sostenibilità e ai modelli rigenerativi per le destinazioni, ossia a tutte quelle pratiche che mirano alla creazione di valore per le destinazioni stesse. La sessione è guidata da Guy Bigwood, Chief Changemaker del GDS-Movement, e ha l’obiettivo di fornire ai nuovi professionisti gli strumenti necessari a implementare una strategia sostenibile e rigenerativa per la propria destinazione. A seguire è previsto un workshop pratico in cui gli studenti potranno confrontarsi sugli aspetti e le soluzioni in modo più concreto. Una nuova sessione è inoltre dedicata diversità, inclusione ed equità, temi da sempre sostenuti da City Destinations Alliance.

“Torino è stata scelta come città ospitante – sottolinea Pier Paolo Mariotti, Certified Meeting Manager e direttore del corso – perché perfettamente in linea con i temi del programma della CityDNA Summer School. Dal 2017 a oggi il capoluogo torinese ha infatti ricevuto numerosi riconoscimenti in ambito sostenibile e non solo. Nel 2020 la città è arrivata tra le quattro finaliste al titolo di Capitale Verde Europea 2022 e nel corso degli anni il Comune ha dimostrato un forte impegno nell’affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile mostrando risultati importanti nel raggiungimento delle politiche future per una città sostenibile e resiliente, in grado di offrire una migliore qualità della vita ai propri cittadini”.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *