Alessio Lazazzera, attualmente Direttore Generale dell’Hotel Excelsior Venice Lido Resort and Complex Lido Activities Venezia, è stato insignito del titolo di “Hotel Manager Italiano dell’Anno 2023” dalla giuria dell’European Hotel Managers Association (EHMA). L’annuncio è stato dato dal Delegato Nazionale EHMA Italia, Ezio A. Indiani, durante la riunione autunnale della Delegazione Italiana di EHMA, svoltasi dal 3 al 5 novembre presso il Grand Hotel des Iles Borromées & Spa di Stresa, sul lago Maggiore.
La decisione della giuria è stata basata sulla capacità di innovazione manageriale di Lazazzera e sulla sua dedizione alla valorizzazione delle risorse territoriali e umane. Questi elementi lo hanno distinto in una competizione che lo ha visto sfidare Giuseppe Bussetti, Direttore Generale del Grand Hotel Oriente di Napoli.
Alessio Lazazzera ha dimostrato eccezionali competenze manageriali nel corso della sua carriera, che lo ha visto lavorare in alcune delle strutture alberghiere più prestigiose d’Italia. Il suo percorso professionale ha abbracciato brand rinomati come CIGA Hotels, ITT Sheraton, Starwood Hotels & Resorts e Relais & Chateaux. La sua esperienza a 360° in ogni settore dell’ospitalità gli ha permesso di acquisire una solida base di competenze.

Lazazzera ha anche dimostrato una dedizione straordinaria alla gestione del suo team e alla valorizzazione delle risorse umane, elementi chiave per il successo nell’industria alberghiera. Il suo spirito innovativo e la sua imprenditorialità lo hanno guidato nel ricondurre l’Hotel Excelsior Lido ai fasti passati, diventando un punto di riferimento a Venezia, nonostante le sfide che la città ha affrontato in un periodo particolarmente difficile.

Inoltre, Lazazzera è stato riconosciuto per la sua leadership visionaria e la capacità di ispirare il suo team, sostenendo e orientando le persone nella scoperta dei propri talenti. La sua dedizione all’ospitalità veneziana è indiscutibile, e il premio “Hotel Manager Italiano dell’Anno 2023” è un riconoscimento ben meritato della sua straordinaria carriera.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *