Hilton annuncia oggi l’inaugurazione dell’Hilton Garden Inn Faroe Islands, il primo hotel di un Gruppo internazionale ad aprire nelle Isole Faroe. L’Hilton Garden Inn Faroe Islands offrirà agli ospiti la vacanza ideale per chi sogna l’avventura ed è alla ricerca di sentieri inesplorati.
A metà strada tra l’Islanda e la Norvegia, nell’Oceano Atlantico settentrionale, le Isole Faroe sono un arcipelago di 18 isole montuose che vantano una bellezza naturale senza pari, un’eccitante scena musicale e una cultura gastronomica ricca. Situato nell’affascinante capitale di Torshavn, a soli cinque minuti dalla bellissima cascata Svartafoss, dalla Nordic House e dal Museo Nazionale, l’Hilton Garden Inn Faroe Islands dispone di 130 camere, molte delle quali con vista panoramica sulle bellezze naturali delle isole.
“L’Hilton Garden Inn Faroe Islands ha l’obiettivo di attrarre in questa splendida destinazione incontaminata, i viaggiatori di tutto il mondo che sono alla ricerca di esperienze avventurose,” ha affermato Simon Vincent, EVP and President, EMEA, Hilton. “In qualità di pioniere del settore dell’ospitalità, Hilton ha una lunga tradizione nell’apertura di nuove destinazioni, con un occhio di riguardo verso la sostenibilità e questo hotel non farà eccezione. Non vediamo l’ora di dare il benvenuto agli ospiti di questo incredibile hotel.”

Travel with Purpose

All’interno del suo programma Travel with Purpose 2030 Goals, Hilton si è impegnata a raddoppiare i propri investimenti nell’ambito sociale e a dimezzare il proprio impatto ambientale entro il 2030. L’Hilton Garden Inn Faroe Islands è stato costruito ponendo al centro la sostenibilità e aiutando la destinazione a far crescere un’industria del turismo sostenibile e responsabile. Ecco alcune delle principali iniziative che sono state adottate:
– L’hotel è riscaldato con l’energia proveniente da una centrale elettrica locale che cattura l’energia in eccesso proveniente da diverse aziende del luogo, tra cui la trasformazione in energia dei rifiuti provenienti dalla pesca del salmone, molto diffusa nelle isole.
– Docce a risparmio idrico e rubinetti con sensori di movimento sono stati installati per ridurre al minimo lo spreco d’acqua in tutta la struttura.
– Luci a LED e “intelligenti” (con sensori di movimento) sono state installate per ridurre al minimo l’energia consumata.
– Carne, pesce e verdure provengono da fornitori locali. Il clima e il suolo delle Isole Faroe non favoriscono l’agricoltura, pertanto molti prodotti sono coltivati localmente in serre di polietilene e vengono utilizzati dallo chef dell’hotel per ricette stagionali.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *