Il blocco degli eventi in pieno autunno per l’emergenza covid-19 sta infliggendo un duro colpo al settore congressuale che proprio in questa stagione collocava un gran numero di eventi. L’industria però prova a rispondere alla crisi, continuando a lavorare e programma il futuro. A Napoli, ad esempio, non si ferma, anzi rilancia. Come? Allargando la rete, insistendo su un territorio più ampio, offrendo professionalità e aumentando la visibilità della destinazione.
“Napoli ha conquistato credibilità come sede congressuale e scalato le classifiche italiane e internazionali – dichiara la direttrice del Convention Bureau Napoli, Giovanna Lucherini – dobbiamo proteggere questo risultato”. Per questo il CBN ha deciso di coinvolgere nuove realtà come “Terra dei Miti” e “Campi Flegrei Experience”, che hanno aderito con entusiasmo al progetto. Così anche il territorio flegreo, con le sue unicità
archeologiche e l’offerta variegata per le attività incentive, sarà tra i prodotti offerti a chi sceglierà Napoli. “L’obiettivo è offrire, agli organizzatori di eventi, un prodotto più vario ed originale e avvicinare aziende e buyers, anche stranieri, ad un territorio ricco di risorse, ma ancora poco sfruttato – prosegue Giovanna Lucherini -. Si tratta solo dell’inizio di un lavoro ambizioso che intende coinvolgere le principali realtà congressuali della regione”. Ma il CBN cresce anche con l’ingresso dei PCO “Concerto srl” ed “effe erre congressi srl”, aziende esperte nella progettazione ed organizzazione di convegni medici, istituzionali, corporate ed associativi, sia a livello nazionale che internazionale.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *