Grande successo per la I edizione del NAP (Napoli Ambassador Program), organizzato dal Convention Bureau Napoli (CBN) in partnership con il MAVV, che si è tenuto nel corso del Mediterranean Wine Art Fest presso il Complesso di San Domenico Maggiore a Napoli.
“Uno degli obiettivi del Programma Ambassador – spiega il presidente del CBN, Margherita Chiaramonte – è far guadagnare a Napoli, stabilmente, un ruolo di primo piano tra le grandi città europee che ospitano eventi internazionali. Per raggiungere questo obiettivo Napoli ha bisogno dei propri ambasciatori, figure di spicco della comunità accademica e scientifica, Opinion Leader che si confrontano in ambito internazionale e che possono candidare Napoli ad ospitare eventi sempre più prestigiosi”.
Valorizzare il loro patrimonio intellettuale nei vari ambiti, dalla cultura al mondo scientifico, e premiarli annualmente significherà dare a Napoli ed alla sua regione un’ulteriore visibilità nel mondo oltre a generare una ricaduta economica su tutto il territorio.
L’industria del turismo congressuale è a disposizione di questi leader affinché convincano i colleghi di tutto il mondo per la scelta di Napoli e della Campania come destinazione per gli eventi del sapere.
“Dopo 7 anni dalla fondazione del Convention Bureau Napoli – spiega Giovanna Lucherini, direttrice del CBN – finalmente è partito il nostro progetto Ambassador, che avrà la sua II edizione a Marzo 2023. Con il patrocinio di Italian Knowledge Leaders e con il supporto costante di Convention Bureau Italia ed Enit – che hanno partecipato all’evento con Carlotta Ferrari, Presidente Convention Bureau Italia, e Maria Elena Rossi, Direttore Marketing Enit – siamo sicuri che il NAP Award crescerà di anno in anno grazie alla nostra attività in sinergia con gli Ambassador e le Istituzioni locali, dando prestigio alla nostra destinazione ed attraendo un sempre maggior numero di congressi internazionali”.
Va evidenziato che il valore dei congressi in Italia coinvolge ogni anno 56,4 milioni di partecipanti – impiega circa 569mila addetti – ha un valore totale EUR 65,5 miliardi – ha un impatto sul PIL Italia di EUR 36,3 miliardi.

Qui di seguito l’elenco dei premiati:
Dott.ssa Margherita Chiaramonte, Direttore Aviation Business Development di Gesac Spa Aeroporti Napoli e Salerno;
Prof. Matteo Lorito, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II;
Prof. Andrea Ballabio, Direttore del Telethon Institute of Genetics and Medicine | TIGEM di Pozzuoli;
Prof. Massimo Clemente, Direttore dell’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del CNR;
Prof. Roberto Danovaro, Professore di Biologia Marina, Ecologia e Sostenibilità Ambientale presso l’Università Politecnica delle Marche e Past President Stazione Zoologica Anton Dohrn – Istituto Nazionale di Biologia Ecologia e Biotecnologie Marine;
Prof. Ciro Esposito, Primario Unità Operativa Complessa e Direttore Scuola di Specializzazione in Chirurgia Pediatrica Università degli Studi di Napoli Federico II;
Prof.ssa Marcella Marconi, Direttore Osservatorio Astronomico di Capodimonte di INAF | Istituto Nazionale di Astrofisica;
Prof. Luigi Moio, Professore di Enologia Dipartimento di Agraria | Università Federico II di Napoli e Presidente Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino;
Prof. Giorgio Ventre, Direttore Scientifico Apple Developer Academy, Università di Napoli Federico II.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *