Arsenale S.p.A. e Saudi Arabia Railways (SAR) hanno firmato oggi l’accordo per la costruzione del primo treno di lusso denominato Dream of the Desert che attraverserà il Regno dell’Arabia Saudita a fine 2025.
Dopo gli accordi stabiliti dal Memorandum of Understanding siglati lo scorso 15 marzo tra SAR e Arsenale, Bashar bin Khalid Al Malik, CEO di SAR, e Paolo Barletta, CEO di Arsenale, alla presenza di Sua Eccellenza il Ministro dei Trasporti e dei Servizi Logistici, Presidente del Consiglio di Amministrazione delle Ferrovie dell’Arabia Saudita (SAR), Ingegnere Saleh bin Nasser Al-Jasser, hanno firmato i documenti che danno ufficialmente il benvenuto a Dream of the Desert come nuovo progetto di treno di lusso nel Regno.

Dalla capitale Riyadh a Qurayyat, al confine settentrionale con la Giordania, Dream of the Desert viaggerà con 40 cabine di lusso made in Italy. Dagli splendidi paesaggi desertici all’area più verde del Paese, nei territori settentrionali, passando per la città di Hail e i suoi monumenti architettonici costruiti sulle montagne. L’Arabia Saudita sarà il primo Paese ad avere un servizio di hospitality di lusso su rotaia, in risposta alla nuova tendenza del turismo lento e dei viaggi esperienziali. Questo progetto innovativo e rivoluzionario garantirà l’espansione del mercato turistico saudita.

Le ferrovie hanno una lunga storia in Arabia Saudita, essendo presenti da oltre 70 anni. Per quanto riguarda l’Italia, questo progetto evoca un nuovo protagonismo del Belpaese nel settore ferroviario. Arsenale, azienda italiana attiva nel settore dell’hospitality di lusso, ha già avviato le fasi di restyling delle carrozze, che saranno realizzate presso gli stabilimenti specializzati CPL di Brindisi. Le prenotazioni apriranno dalla fine dell’anno in corso.

Dream of the Desert sarà completamente personalizzato e ispirato allo stile e alla tradizione saudita. La produzione, la forza lavoro, la qualità dei servizi di bordo, il design degli interni e il know-how saranno rigorosamente made in Italy.

In accordo con SAR, questa partnership rientra nell’impegno delle Ferrovie dell’Arabia Saudita a realizzare gli obiettivi della Saudi Vision 2030 e della Strategia Nazionale per i Servizi di Trasporto e Logistica, in cui lo sviluppo del settore turistico e culturale è uno dei target più importanti.

Bashar bin Khaled Al-Malik, CEO di SAR, ha sottolineato il ruolo pionieristico della compagnia ferroviaria dell’Arabia Saudita nell’attuazione delle iniziative strategiche collegate alla visione nazionale sui servizi di trasporto e logistica (NTLS), osservando inoltre che Dream of the Desert rappresenterà una grande opportunità per la compagnia, in quanto aggiunge un’importante opzione turistica e di intrattenimento all’elenco dei servizi forniti ai propri clienti. Infine, darà l’opportunità ai turisti e ai residenti del Regno di scoprire altre regioni, in un contesto esclusivo e integrato di servizi di trasporto di lusso.

Paolo Barletta, CEO di Arsenale, ha commentato: “Siamo grati per l’opportunità di rafforzare la presenza internazionale di Arsenale con l’arrivo del primo treno di lusso in Arabia Saudita. Desidero esprimere la mia gratitudine a Sua Eccellenza Saleh Al Jasser e al CEO di SAR Bashar bin Khalid Al Malik, che hanno prontamente abbracciato e creduto in questo progetto. Un sentito ringraziamento va anche a tutte le autorità e agli stakeholder del settore turistico che ci hanno sostenuto nella realizzazione della nostra visione. Le prime fasi di produzione delle carrozze di Dream of the Desert sono iniziate da poco in Italia e non vediamo l’ora che il nostro primo treno debutti nel Regno nei prossimi anni”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *