Dubai lancia il timbro “Dubai Assured” per tutte le strutture ricettive e le attrazioni

Dubai ha lanciato un programma per certificare e riconoscere gli hotel, gli esercizi commerciali, i ristoranti e le attrazioni che hanno implementato tutti i dovuti protocolli di sicurezza per la prevenzione e la gestione del COVID-19. L’iniziativa nasce dall’impegno volto ad affermare Dubai come una delle destinazioni più sicure al mondo, confermato dalla ricezione dell’attestato “Safe Travels” da parte del World Travel & Tourism Council (WTTC), mentre continua ad accogliere nuovi turisti a seguito della riapertura ai viaggiatori internazionali il 7 luglio.

Grazie alla collaborazione tra Department of Tourism and Commerce Marketing (Dubai Tourism), Department of Economic Development (Dubai Economy) e Dubai Municipality è stata sviluppata una procedura di verifica e convalida per il rilascio del timbro “DUBAI ASSURED” agli hotel, agli esercizi commerciali, ai ristoranti e alle attrazioni turistiche che rispettano le linee guida sulla salute e la sicurezza, adeguandosi ai protocolli preventivi delineati dalla Dubai’s Supreme Committee of Crisis and Disaster Management.

L’attestato “DUBAI ASSURED” viene emesso gratuitamente, ha una validità complessiva di 15 giorni e può essere rinnovato ogni due settimane previa ulteriore verifica da parte degli ispettori delle autorità competenti. Con la riapertura di molte strutture e servizi, sia pubblici che privati, tra cui spiagge, centri commerciali, ristoranti, piscine e campi da golf, e la ripresa di attività popolari come sport acquatici e campeggio, il programma “DUBAI ASSURED” ha lo scopo di certificare il maggior numero di strutture turistiche in città. Oltre 1.000 stabilimenti sono già stati ispezionati per attestarne la conformità alle linee guida e si sono dimostrati idonei a ricevere il timbro “DUBAI ASSURED”.

Il timbro è un marchio distintivo che conferma agli ospiti che le misure di sicurezza e di igiene prescritte dalle autorità sono state rispettate a tutti i livelli sia dalle strutture turistiche che da quelle per i residenti, come hotel, attrazioni, negozi, alimentari, strutture dedicate al tempo libero e all’intrattenimento.

Sua Eccellenza Helal Saeed Almarri, Direttore Generale, Dubai Tourism, ha commentato: “La strategia di successo adottata nella lotta contro la pandemia, basata sulla visione e sulla leadership attenta di Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai, unita all’appoggio di Sua Altezza lo Sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e Presidente del Consiglio Esecutivo di Dubai, ha contribuito a creare un ambiente favorevole alla riapertura della nostra città ai turisti a partire dal 7 luglio. La salute e la sicurezza dei nostri residenti e visitatori rimangono la nostra priorità assoluta e il programma di conformità che abbiamo implementato nel settore dell’ospitalità con il pieno sostegno di Dubai Economy e Dubai Municipality non è solo una testimonianza dei continui sforzi compiuti per migliorare sempre di più gli standard di sicurezza, ma è anche un modo per rassicurare i viaggiatori che Dubai è una delle destinazioni più sicure al mondo. La salute e la sicurezza sono ormai al primo posto nella mente dei viaggiatori al momento della scelta della destinazione di viaggio e il timbro DUBAI ASSURED è un ulteriore elemento per garantire ai turisti un’esperienza piacevole e sicura in ogni momento del soggiorno, dall’arrivo presso i nostri aeroporti fino alla partenza da Dubai. Inoltre, il marchio Safe Travels, attribuito recentemente a Dubai dal World Travel & Tourism Council, è l’ennesima conferma degli sforzi della città nell’implementare rigorosi protocolli di igiene e sicurezza e allinearsi con gli standard internazionali.”

Sami Al Qamzi

Sami Al Qamzi, Direttore Generale di Dubai Economy, ha dichiarato: “L’eccezionale impegno dimostrato dagli esercizi commerciali nel rispettare le misure precauzionali ha contribuito in modo significativo alla riapertura di Dubai, nonostante la pandemia globale. In effetti, abbiamo registrato un coordinamento e una cooperazione più forti tra il governo ed il settore privato, ed un nuovo grado di preparazione della città di Dubai. Sicurezza, stabilità e resilienza sono nuovi asset fondamentali, e DUBAI ASSURED è un’importante conferma che Dubai ha rafforzato le sue credenziali come destinazione sicura e hub globale per il turismo, la vendita al dettaglio e il tempo libero”.

HE Dawoud Al Hajri

HE Dawoud Al Hajri, Direttore Generale Dubai Municipality, ha dichiarato: “Dubai sta adottando misure efficaci per garantire la sicurezza e facilitare un ritorno graduale alla vita normale in un ambiente sicuro. Ci impegniamo ad assicurare un soggiorno confortevole e sicuro negli hotel di Dubai per tutti i turisti. Abbiamo delineato delle misure precauzionali per tutti gli hotel, in modo da garantire che gli ospiti possano facilmente fruire di tutte le attività all’interno delle strutture, spiagge comprese. Continuiamo l’attività di monitoraggio per garantire il rispetto delle misure precauzionali, così da garantire che tutte le strutture ricettive tel a Dubai siano pronte ad accogliere gli ospiti con i più alti standard di igiene e sicurezza”.

Secondo un sondaggio della società di consulenza internazionale HVS sulla futura scelta delle destinazioni di viaggio, l’85% dei viaggiatori darà priorità alla reputazione della destinazione e alle azioni intraprese dal suo governo per gestire l’emergenza della pandemia, comprese le misure di sicurezza e la qualità del sistema sanitario e dei servizi. Oltre alle misure standard di precauzione e di distanziamento sociale, all’uso delle mascherine da parte di ospiti e dipendenti, gli hotel di Dubai hanno implementato rigorose misure di disinfezione che coprono i principali punti di contatto nelle hall e in altre aree, tra cui ristoranti e piscine. Gli ingressi sono stati dotati di attrezzature contactless per la misurazione della temperatura degli ospiti. Gli operatori dei centri commerciali utilizzano tecnologie avanzate per ridurre al minimo i rischi, incluso l’uso di scanner termici e telecamere per monitorare il traffico nei punti di ingresso. I parchi pubblici e le spiagge sono stati riaperti con rigide linee guida per i visitatori, mentre i ristoranti sono operativi con capienza ridotta in modo da garantire un distanziamento di due metri tra i tavoli. Dubai ha inoltre implementato una vasta gamma di misure preventive su tutte le strutture che prevedono un’alta presenza di contatto fra i visitatori, in linea con le dettagliate linee guida sulla riapertura che riguardano sia gli enti pubblici che quelli privati.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *