eDreams ODIGEO comunica oggi i risultati relativi al primo semestre dell’anno fiscale 2023 concluso il 30 settembre 2022. eDO continua a registrare performance superiori rispetto al resto del mercato, registrando +48% di prenotazioni rispetto al 2019 pre-COVID e quasi 1 milione di nuovi iscritti negli ultimi 6 mesi. L’eccellente andamento del business permette di riconfermare l’obiettivo di raggiungere 7,25 milioni di abbonati entro marzo 2025, un ARPU di 80 euro e un EBITDA di 180 milioni di euro.

Dana Dunne, CEO di eDreams ODIGEO, ha così commentato: “Siamo lieti di presentare nuovamente dei solidi risultati finanziari, che continuano a dimostrare come il nostro modello di abbonamento stia rompendo gli schemi e rivoluzionando il modo in cui le persone prenotano i viaggi. Il successo del nostro passaggio da società basata sulle singole transazioni a società basata sul modello in abbonamento ancora una volta è confermato dalla crescita costante e forte del nostro numero di abbonati, che ha superato i 3,8 milioni di iscritti. Esattamente un anno fa ci eravamo prefissati obiettivi ambiziosi: superare i 7,25 milioni di iscritti Prime e i €180 milioni di EBITDA di cassa entro il 2025. Nel corso degli ultimi 12 mesi, abbiamo compiuto sorprendenti progressi e la nostra performance nel primo semestre dell’esercizio dimostra che siamo sulla buona strada per rispettare le previsioni triennali, come abbiamo sempre fatto. Tutti i dipendenti eDO si impegnano per garantire un’ulteriore crescita e rendimenti superiori per i nostri azionisti e per offrire un servizio eccellente e un’offerta unica per i nostri clienti. In generale guardando al settore, i viaggi hanno evidenziato una notevole crescita per decenni, tranne durante la chiusura a livello mondiale per il COVID. Nonostante le crisi economiche, i conflitti e persino le catastrofi naturali, chi viaggia per piacere ha dimostrato il desiderio di continuare a viaggiare. La situazione attuale non è diversa e ci aspettiamo che la ripresa continui. eDreams ODIGEO sta registrando un aumento del 48% rispetto ai livelli pre-COVID, così da posizionarsi meglio rispetto alle altre aziende per beneficiare di questo prossimo periodo, grazie al suo focus sui viaggi turistici e a un’offerta caratterizzata da una scelta e un valore imbattibili per i suoi clienti”.

PRINCIPALI DATI DI BILANCIO

eDreams ODIGEO continua a crescere notevolmente in termini di prenotazioni

  • Nel primo semestre dell’esercizio 2023, eDO ha registrato un numero elevato di prenotazioni, raggiungendo gli 8,6 milioni, pari a +50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e a +48% rispetto al periodo pre-COVID-19[1].
  • L’azienda ha raggiunto i 3,6 milioni di abbonati, con un aumento di 479.000 iscritti a trimestre nel primo semestre dell’esercizio 2023. Questo dato rappresenta una crescita del +8% e del +47% rispetto agli esercizi 2022 e 2021.
  • Nonostante Omicron, la guerra in Ucraina, la forte inflazione e un mercato ancora al di sotto dei livelli pre-COVID, il tasso di crescita netto di Prime è superiore alle aspettative e i tassi di abbandono sono leggermente migliorati.

Solida performance finanziaria con un netto aumento del margine sui ricavi di cassa e un significativo miglioramento del margine EBITDA di cassa

  • Nel primo semestre dell’esercizio, il margine sui ricavi e il margine sui ricavi di cassa sono rimasti al di sopra dei livelli pre-COVID, rispettivamente del 3% e del 12%.
  • La Società ha registrato una netta crescita del margine sui ricavi di cassa, con un aumento del 69% rispetto allo scorso anno, raggiungendo i €316,5 milioni, nonostante le opzioni di viaggio limitate dall’incertezza dovuta alle restrizioni per il COVID-19. Il margine sui ricavi è aumentato del 72%, arrivando a €289 milioni, grazie all’aumento del 50% delle prenotazioni e del 15% del margine sui ricavi per prenotazione
  • L’utile marginale di cassa sale a €74,4 milioni nel periodo (+51% rispetto al primo semestre dell’esercizio 2022).
  • Come previsto, l’attività ha generato un solido EBITDA di cassa nel secondo trimestre, che si è attestato attorno a €34,5 milioni nel primo semestre dell’anno (€20,5 milioni solo nel secondo trimestre dell’esercizio 2023), con un aumento del 78% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Come già indicato nel primo trimestre dell’anno fiscale, la forte crescita degli iscritti Prime nel primo anno ritarda la crescita della redditività, in quanto la redditività degli iscritti Prime scatta nel secondo anno.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *