Emirates riceverà quest’anno altri tre aeromobili A380 da Airbus, come parte dell’ultima unità già ordinata, pronta a partire da novembre, anticipando la tempistica di consegna prevista a giugno 2022.
I tre nuovi A380 saranno equipaggiati con la prestigiosa cabina Premium Economy di Emirates, con gli interni rinnovati della cabina A380 e caratteristiche esclusive, tra cui le suite private e le Shower Spa in First Class, la famosa Onboard Lounge, sedili completamente reclinabili in Business Class e gli schermi da schienale più grandi del settore posti in tutte le cabine, per provare l’ampia selezione di contenuti e canali sul sistema di intrattenimento ice.
Queste consegne porteranno la flotta totale di A380 Emirates a 118 unità a novembre, inclusi sei aeromobili dotati di sedili Premium Economy in una configurazione di 4 classi.
Tim Clark, presidente di Emirates Airline, ha dichiarato: “Abbiamo raggiunto un accordo con Airbus per anticipare la consegna dei restanti ordini di A380 e abbiamo ottenuto finanziamenti per queste unità. Gli aeromobili saranno dotati dei già richiestissimi posti in Premium Economy, che lanceremo in maniera estesa nei prossimi mesi.”

Con l’allentamento delle restrizioni di viaggio supportato dalla campagna globale di vaccinazioni contro COVID-19, a ottobre Emirates ripristinerà le operazioni con A380 su oltre una dozzina di rotte popolari tra Dubai e Amman, Il Cairo, Dusseldorf, Francoforte, Guangzhou, Londra Heathrow, Los Angeles, Manchester, Mauritius, Mosca, Monaco, New York JFK, Parigi, Toronto, Vienna, Washington DC e Zurigo.
Gli A380 a quattro classi di Emirates sono attualmente operativi sulle rotte Londra Heathrow e Parigi Charles De Gaulle. I comodi e lussuosi sedili Emirates Premium Economy, rivestiti in pelle color crema, con ampio spazio per le gambe, sono attualmente offerti come upgrade per i clienti su base discrezionale. Le altre esclusive cabine dell’A380, First, Business ed Economy sono disponibili per la prenotazione su emirates.com o tramite agenzie di viaggio.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *