Emirates e United hanno attivato la loro partnership di codeshare, che consente ai clienti di Emirates di godere di un accesso facilitato a una scelta più ampia di destinazioni statunitensi. A partire dal 30 marzo, i clienti Emirates possono volare verso tre dei più grandi hub commerciali degli Stati Uniti – Chicago, Houston o San Francisco – e connettersi facilmente a una vasta rete di mete nazionali statunitensi con i voli operati da United.

I biglietti sono disponibili su emirates.com e attraverso i canali commerciali della compagnia, comprese le agenzie di viaggio. Con il lancio della partnership, i clienti di Emirates diretti negli Stati Uniti potranno avere accesso a più di 150 città statunitensi del network United, attraverso i tre gateway.

Allo stesso modo, i clienti di Emirates negli Stati Uniti che pianificano viaggi verso Dubai e non solo, potranno utilizzare i servizi di United per connettersi facilmente ai voli operati da Emirates diretti a Dubai, via Chicago, Houston o San Francisco. I viaggiatori statunitensi potranno viaggiare verso il vasto network di Emirates oltre Dubai, che comprende molte destinazioni uniche in Medio Oriente, Africa, Asia Centrale e nel subcontinente indiano.

Sui voli, i passeggeri possono usufruire dei pluripremiati servizi di Emirates e di una serie di comodi vantaggi di viaggio offerti dall’accordo. I viaggiatori con itinerari sui voli in codeshare di Emirates possono pianificare l’intero viaggio con un unico biglietto e usufruire della franchigia bagaglio della compagnia aerea, oltre a un comodo check-through dei bagagli fino alla destinazione finale. Emirates consente inoltre ai suoi soci Skywards di guadagnare e riscattare miglia su tutti i voli della rete mondiale di United.

La partnership sblocca una serie di destinazioni popolari accessibili dai gateway di Emirates come Atlanta, Austin, Denver, Minneapolis e Phoenix. I passeggeri di Emirates che hanno in programma di viaggiare verso destinazioni come Detroit, possono volare direttamente da Dubai a Chicago o Houston, e prendere semplicemente la coincidenza con un volo United per la destinazione finale, godendo dei vantaggi del volo senza problemi. I vantaggi reciproci si estendono ai passeggeri in partenza dagli Stati Uniti che utilizzano i servizi di Emirates per volare a Dubai, con la stessa facilità di accesso da una vasta rete di città nazionali e la connessione in uno dei tre hub.

Adnan Kazim, Chief Commercial Officer di Emirates, ha commentato: “Siamo estremamente lieti di attivare questa storica partnership con United e di espandere in modo significativo la nostra presenza negli Stati Uniti. Il vasto network di United in tutte le Americhe ci aiuterà a offrire una maggiore scelta alla nostra base di clienti provenienti da tutto il mondo, e a soddisfare la domanda di tutti i segmenti, tra cui i viaggiatori leisure, VFR, i viaggiatori per affari e gli studenti, che potranno connettersi senza problemi da e verso un più ampio network di oltre 150 destinazioni nazionali.”

Emirates e United hanno, inoltre, un accordo di interlinea che permette ai passeggeri di raggiungere facilmente una più ampia scelta di destinazioni nelle Americhe al di fuori degli Stati Uniti. I clienti di Emirates potranno scegliere tra decine di destinazioni aggiuntive in Canada, Messico, Caraibi e America Centrale e Meridionale, godendo anche della semplicità degli itinerari di volo con un unico biglietto e di connessioni fluide attraverso i tre hub (Chicago, Houston e San Francisco). Attualmente Emirates offre servizi tra il suo hub di Dubai e 12 città statunitensi, oltre a cinque punti in Canada, Messico, Brasile e Argentina.

Autore

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *