Ernest Airlines sospende i voli, Easyjet lancia la tariffa di riprotezione

In anticipo rispetto a quanto imposto dall’Enac, che ne ha revocato la licenza operativa a partire dal 13 gennaio, Ernest Airlines ha sospeso tutti i voli a partire da sabato 11, recando ulteriori problemi ai passeggeri. Con un messaggio sul sito web la compagnia aerea si dichiara dispiaciuta per l’ernorme disagio e invita i passeggeri che hanno acquistato un biglietto a non recarsi in aeroporto e chiedere il rimborso totale compilando l’apposito modulo (raggiungibile a questo link), scrivendo a refunds@flyernest.com o customercare@flyernest.com o contattando il Call Center al +39 02 897 30 660. Già nei giorni scorsi i passeggeri Ernest hanno avuto ripercussioni in seguito alla cancellazione di alcuni voli, come quello del 9 gennaio da Roma Capodichino a Kiev.

Nel frattempo ad approfittare della situazione con un post social è stata Easyjet che, dopo essersi dichiarata dispiaciuta per l’accaduto, ha offerto una tariffa di riprotezione a 70 euro a tratta per tutti i passeggeri in possesso di un biglietto Ernest da Milano a Tirana, incluso bagaglio da stiva, per volare fino al 31 marzo 2020. Un’operazione che il vettore aveva già proposto qualche mese fa dopo il fallimento di Thomas Cook. La tariffa, disponibile fino al 26 gennaio è ottenibile contattando il servizio clienti al 199304213 (costo: 0,12 euro al minuto da fisso).

Nei giorni scorsi si era mossa anche l’Autorità per l’aviazione civile albanese (AAC) che in un comunicato spiegava: “A seguito dell’annuncio dell’Ente Nazionale italiano per l’Aviazione Civile sulla sospensione della licenza della compagnia ‘Ernest’, in qualità di autorità responsabile della licenza della compagnia, l’Autorità dell’Aviazione Civile (AAC) albanese ha inviato una richiesta a ENAC e siamo stati informati che, a causa di difficoltà finanziarie della compagnia, l’autorità italiana è stata costretta a prendere questa decisione nella speranza che ‘Ernest’, entro il 13 gennaio 2020, possa dimostrare la garanzia finanziaria necessaria per la prosecuzione dell’attività”. Così non è stato, e fino a nuove comunicazioni Ernest resterà a terra. Spiace inoltre constatare il silenzio delle istituzioni per la situazione di difficoltà di una compagnia aerea italiana proprio nei giorni in cui è stato invece disposto l’ennesimo prestito nei confronti di Alitalia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *