A Madrid la 44ª edizione di Fitur, Feria Internacional de Turismo, ha chiuso le sue prime tre giornate dedicate esclusivamente ai professionisti rispettando ampiamente le previsioni con un totale di 153.000 visitatori. Questo i dati di affluenza al quartiere fieristico di IFEMA MADRID, e che testimoniano il completo recupero del settore turistico e la voglia di fare business in mercati in piena espansione come quelli di lingua spagnola e portoghese. Queste cifre rappresentano infatti un aumento del 12% rispetto al 2022. Si stima che questa affluenza di visitatori a FITUR genererà un giro d’affari per l’economia madrilena di circa 430 milioni di euro.

FITUR riceve visite ufficiali dai cinque continenti

Come in ogni edizione, oltre al sostegno del settore turistico, spicca il forte appoggio istituzionale ricevuto da FITUR. Dopo l’inaugurazione ufficiale presieduta dai reali di Spagna nel primo giorno, la Fiera ha avuto la presenza di figure importanti come quella di Daniel Noboa, presidente dell’Ecuador, Paese Partner di Fitur, del Primo Ministro dell’Albania, Edi Rama, del Segretario Generale Iberoamericano, del ministro del turismo italiano Daniela Santanché e di circa 400 autorità tra Segretari di Stato, Consiglieri di Turismo, ambasciatori, incaricati di affari, sindaci di diverse regioni e altri rappresentanti politici e istituzionali. Durante la fiera è stato inoltre annunciato che il paese ospite del 2025, per la 45a edizione, sarà il Messico.

Copertura mediatica di FITUR 2024

La crescita della fiera e il suo impatto si sono riflessi nella vasta copertura mediatica registrata con circa 23.000 notizie pubblicate su media nazionali e internazionali. In totale, FITUR ha accreditato circa 6.800 giornalisti (il 10% internazionali di 53 paesi). Infine, FITUR ha generato un alto volume di traffico sul web con 680.000 visite in questi giorni.

FITUR e l’apertura al pubblico nel fine settimana

Dopo le tre giornate professionali orientate al business, la Fiera ha aperto le sue porte al pubblico durante il fine settimana, con un’affluenza di 100.000 visitatori che hanno portato il totale dei 5 giorni a 250mila. Tutti hanno potuto esplorare il mondo attraverso i 9 padiglioni, ottenere informazioni su una varietà di destinazioni internazionali e nazionali grazie alla partecipazione di 152 paesi e 96 partecipazioni ufficiali e godere di un’ampia gamma di attività ludiche preparate dagli espositori come la zipline di Porto Rico nella piazza centrale della fiera, la gymkana di FITUR Cruises, le esibizioni di padel nella sezione del turismo sportivo, così come spettacoli musicali, balli regionali, degustazioni gastronomiche, laboratori artigianali.

Autore

  • Domenico Palladino

    Domenico Palladino è editore, consulente marketing e formatore nei settori del travel, della ristorazione e degli eventi. Dal 2019 è direttore editoriale di qualitytravel.it, web magazine trade della travel & event industry. Gestisce inoltre i progetti editoriali di extralberghiero.it, dedicato agli operatori degli affitti brevi e cicloturismo360.it, per gli amanti del turismo su due ruote. Ha pubblicato per Hoepli il manuale "Digital Marketing Extra Alberghiero". Laureato in economia aziendale in Bocconi, indirizzo web marketing, giornalista dal 2001, ha oltre 15 anni di esperienza nel travel. Dal 2009 al 2015 è stato web project manager del magazine TTG Italia e delle fiere del gruppo. Dal 2015 al 2019 è stato direttore editoriale di webitmag.it, online magazine di Fiera Milano Media dedicato a turismo e tecnologia.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *