Con la bella stagione, FlixBus incrementa i collegamenti operativi in Italia e porta a oltre 230 il numero delle città collegate nel Paese con l’obiettivo di garantire a chi si sposta sul territorio nazionale un servizio di mobilità ancora più capillare, come sempre nel rispetto dell’esaustivo protocollo di sicurezza applicato sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria.
Con il potenziamento della rete domestica, inoltre, FlixBus rinnova anche quest’anno l’impegno a supportare attivamente la ripartenza del settore turistico italiano, offrendosi come soluzione di viaggio preferenziale sulle medie e lunghe distanze grazie anche all’alta frequenza delle tratte e all’ampia disponibilità di corse notturne, ideali per risparmiare soldi e tempo in vacanza.
In questo senso, Flixbus lancerà tutta una serie di nuove relazioni che consentiranno di spostarsi anche fra i capoluoghi di provincia di una stessa regione. Ciò consentirà soprattutto di supportare il turismo incoming in Italia, offrendo a chi arriva dall’estero – ma anche dalle altre aree del Paese – un alto numero di collegamenti interni alle regioni facilmente prenotabile in circa 30 lingue anche tramite sito e app, con la possibilità di incentivare ulteriormente la scoperta del patrimonio locale.
«Con questo potenziamento della rete, vogliamo moltiplicare sempre di più le occasioni di viaggio per le persone in arrivo sul territorio, accompagnandole alla scoperta del nostro Paese», ha detto Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia. «Ci auguriamo che questa estate porti nuove opportunità per il settore turistico. Rendendo la nostra rete sempre più capillare, vogliamo fare la nostra parte per esaltare al massimo tutto il potenziale del patrimonio nazionale e contribuire attivamente al suo rilancio».

Un network sempre più capillare e in linea con gli ideali di intermodalità e sostenibilità

Anche nell’ambito di questo potenziamento, FlixBus continua a perseguire la visione che ne guida da sempre l’operato: garantire a chiunque la possibilità di viaggiare mettendo a disposizione un servizio di mobilità efficiente, innovativo e green, in grado di costituire una valida alternativa al mezzo privato e contribuire così a ridurre l’impatto ambientale derivante dal traffico stradale.

In particolare, in linea con l’esigenza sempre più stringente di una transizione ecologica a tutti i livelli della società, FlixBus continua a supportare la rivoluzione della mobilità verso un sistema di trasporti sempre più intermodale, privilegiando i collegamenti con hub della mobilità collettiva come le autostazioni e stazioni ferroviarie cittadine e gli aeroporti.

Non è un caso che molte delle nuove relazioni, alcune delle quali già operative, coinvolgeranno alcuni fra i principali scali italiani, e cioè Napoli Capodichino, Venezia Marco Polo e Bari Palese.

Grazie ai nuovi collegamenti attivati con questi aeroporti, chi raggiunge l’Italia in aereo potrà usufruire di una soluzione di viaggio pratica e facilmente prenotabile per spostarsi all’interno dei confini regionali ed esplorare il territorio circostante: ad esempio, chi atterrerà a Bari Palese potrà raggiungere con facilità mete di interesse turistico in Puglia, quali Lecce o Andria. Chi atterrerà a Venezia Marco Polo potrà invece ripartire in FlixBus alla volta di Verona e Padova, oltre che di Mestre, mentre da Napoli Capodichino sarà possibile arrivare comodamente a Caserta e Salerno.

In queste regioni, inoltre, si moltiplicheranno i collegamenti fra le città, con possibili benefici a livello di turismo incoming: in Veneto è già possibile spostarsi fra Venezia, Verona e Padova; in Puglia, da Bari si possono raggiungere Foggia, Lecce, Taranto e Andria, e da Lecce è possibile arrivare a Taranto e Brindisi; in Campania, Napoli viene collegata con Salerno, Caserta e Avellino.

Inoltre, in Lombardia partono le prime tratte fra Milano, Bergamo e Brescia; in Emilia Romagna, vengono istituite le prime corse in partenza da Bologna verso Parma, Modena, Ferrara e Rimini, mentre in Toscana partono i primi collegamenti da Firenze verso Prato, Pisa e Siena; in Sicilia, infine, ci si potrà spostare fra Palermo, Catania e Messina. A partire da maggio, inoltre, verranno attivati, in Calabria, i primi collegamenti diretti FlixBus tra le città di Cosenza, Reggio Calabria e Vibo Valentia.

Autore

  • Redazione Qualitytravel.it

    Qualitytravel.it è un web magazine b2b di approfondimento su turismo, business travel, marketing ed eventi: un punto di vista autorevole sui trend di settore e un utile strumento di lavoro per tutti i lettori. Il pubblico a cui ci rivolgiamo è prettamente professionale ed è composto da tutti coloro che lavorano nella filiera del turismo e degli eventi: gestori di hotel e di location, tour operator e agenzie viaggi, dmc e tmc locali, fornitori di servizi e agenzie di organizzazione eventi, trasporti e infrastrutture, attività di ristorazione e catering, divisioni marketing, travel, eventi ed hr delle aziende. Il nostro impegno è quello di fornire un’informazione puntuale su novità e trend del settore, raccontare case study e consigli utili per l’attività quotidiana, offrire uno spaccato del mondo del lavoro e notizie di attualità su business, marketing, bandi e gare di settore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *