Lo scorso anno il Forte Village è stato il primo resort al mondo ad applicare, a partire da giugno, i protocolli medici più avanzati in materia di COVID-19, che hanno reso possibile agli ospiti di poter trascorrere una vacanza in assoluta libertà senza eccessive limitazioni, nel più totale rispetto della propria e altrui salute.
Il protocollo quest’anno prevede al momento del check-in il test antigenico nasofaringeo per rilevare la presenza dell’antigene del virus e, nel caso di esito positivo, il test molecolare basato sulla RT-PCR (Reverse Transcription Polimerase Chain Reaction).
I test verranno effettuati in un’area dedicata immersa nel parco secolare del resort, nel pieno rispetto di tutte le misure previste dal protocollo di sicurezza. Il presidio medico sarà seguito da un team di specialisti, che utilizzeranno apparecchiature all’avanguardia in grado di garantire un’elevatissima specificità dei risultati, in tempi estremamente rapidi per offrire un ambiente protetto dove tutti gli ospiti e i dipendenti saranno testati e monitorati.
“Viviamo ancora un periodo caratterizzato da molte incertezze ma, come tutti gli anni, siamo già al lavoro per garantire nuovamente ai nostri ospiti la massima serenità”, ha dichiarato Lorenzo Giannuzzi, Amministratore Delegato e Direttore Generale Forte Village, “grazie ad un ulteriore upgrading del nostro protocollo Covid, ai più elevati standard di servizio e comfort, nel segno dell’ospitalità d’eccellenza che ci contraddistingue da sempre.”
Il Covid Protection Protocol del Forte Village, studiato nei minimi dettagli e validato da un comitato medico-scientifico composto da esperti multidisciplinari delle Facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università Roma Tor Vergata e Cagliari, ha permesso di monitorare la totale assenza di casi durante tutta la scorsa stagione, diventando un esempio virtuoso per le strutture con caratteristiche simili, dando vita a una vera e propria best practice a livello internazionale.

Condividi: