Gastaldi Holidays registra una crescita a doppia cifra rispetto al preventivato e si allinea ai livelli di fatturato e passeggeri pre-pandemia. “L’andamento prenotazioni è stato molto buono fino a fine marzo, per poi rallentare tra aprile e maggio. Oggi le vendite sono ripartite con slancio sue due assi paralleli: da un lato riceviamo richieste last minute per le vacanze estive e dall’altro c’è una crescita rilevante della domanda per l’autunno-inverno prossimi e per il 2024.”, commenta Luca Battifora A.D. e Managing Director BHTM Srl – Gastaldi Holidays Srl.
Gli Stati Uniti si riconfermano il prodotto di punta dell’operatore, incluse le varie estensioni mare dai Caraibi al Messico.
Ottime la richieste per il continente australe, con Australia e Polinesia in testa – scelte soprattutto per i viaggi di nozze – e su due mete che rappresentano delle novità della programmazione per l’operatore quali paesi del golfo e Maldive che stanno ottenendo un buon riscontro sia sull’estate che per il prossimo autunno inverno.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti sugli Emirati Arabi – scelti sia per stop over verso altre mete ma sempre più ambiti anche per long weekend di 4/5 notti – e soprattutto sul prodotto Maldive che rappresenta per noi una novità della programmazione. Sulla destinazione abbiamo investito con accordi commerciali preferenziali su due strutture – Furaveri Island e Kagi Maldives – il primo un prodotto già conosciuto ed apprezzato dal mercato italiano, il secondo un assoluta novità che sono certo sorprenderà per qualità e raffinatezza.”. Prosegue Battifora.

Anche il prodotto Sardegna introdotto dallo scorso inverno nella programmazione Gastaldi Holidays segna una crescita importante e positiva; grazie alla qualità di prodotto offerta che risponde perfettamente al posizionamento del brand. La tipologia di viaggio più richiesta dalla clientela di Gastaldi Holidays sono i viaggi tailor made della durata media di 8/9 giorni, per un valore medio pratica intorno ai 9.700€.

Il segmento nozze rappresenta una fetta importante della clientela – il 34% – ma a fare da traino sono gli individuali . Le prenotazioni in advance booking tengono molto bene anche se l’avvicinarsi della stagione estiva ha portato a un incremento dei last minute per richieste di soggiorno nei picchi di stagione.

“Il punto di forza della nostra programmazione risiede nella possibilità di mantenere sempre aperte le prenotazioni; lavorando a ciclo continuo non abbiamo periodi di blackout il che ci rende flessibili, per soddisfare le esigenze di un cliente sempre più evoluto. Competenza, flessibilità, velocità nelle risposte e qualità del prodotto sono gli ingredienti sui quali costruiamo la nostra relazione con le agenzie e i clienti.”, conclude Battifora.

Autore

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *