Gattinoni & Co: Valerio Canevaro nuovo head of content

Le aziende che organizzano eventi oggi vogliono essere stupite e supportate nei loro progetti, semplici o ambiziosi che siano. Così nelle agenzie, alle figure più tradizionali si sono via via affiancati esperti in allestimenti e scenografie, professionisti di project management applicato: produzione e sponsorizzazione, ticketing e autorizzazioni, contatti con artisti musicali-teatrali e con tecnici della messa in scena. In questa direzione va il nuovo ingresso in Gattinoni & Co (la società del gruppo Gattinoni che accorpa le divisioni Incentive&Event, Communication, Healthcare e Made in Italy): si tratta di Valerio Canevaro nel ruolo di Head of Content.

Classe 1978, è stato prevalentemente creative coordinator & copywriter, si è occupato di ideazione di eventi, viaggi incentive, convention, team building e comunicazione integrata, maturando una lunga carriera in aziende quali Sinergie (SG Holding), Newton Lab, AIM Group International, Aida Partners (Gruppo Ogilvy), Allianz Spa.

Valerio Canevaro è stato anche autore televisivo. Per RAI2 dei programmi “Detto Fatto” e “The Voice”; per Real Time “I colori dell’amore” e “Ostetriche” prodotti da Discovery Channel; per Sky1 “Satira Selvaggia” condotto da Selvaggia Lucarelli.

“Cosa porto in Gattinoni? Tante e differenti esperienze, il coraggio di osare, l’aver sviluppato la tecnica di comprendere rapidamente ed empaticamente gli input del cliente, sviluppandoli in modo da esaltare i suoi desiderata – spiega Canevaro – Cosa mi aspetto? Entusiasmo, voglia di fare, opportunità di crescere; concetti rari da trovare nelle agenzie e che ritengo il Gruppo Gattinoni possa offrire a me e a tutte le risorse che ne fanno parte”.

Samuele Rasola, direttore creativo di Gattinoni e Co., aggiunge: “La crescita del team – anche con quest’ultimo ingresso di Valerio – è per noi importante per migliorare sempre più la qualità dei nostri progetti. Lavoreremo insieme per la tutela della qualità dell’idea, dedicando sempre più attenzione alla parte concettuale, che risulta essere elemento imprescindibile alla base di un buon prodotto creativo, sia esso un evento, una convention o un incentive”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *