Che il rapporto di collaborazione con le agenzie sia una delle strategie vincenti di GNV lo si evince dall’attenzione della compagnia di navigazione verso gli operatori del settore, chiamati a raccolta da tutti i Paesi del Mediterraneo per festeggiare insieme i vincitori dei GNV Awards.

Per la seconda edizione, Grandi Navi Veloci ha scelto la m/n GNV Suprema e il porto di Palermo, con la splendida città a fare da contorno a una serata di animazione e networking, cominciata con un cocktail a bordo piscina e terminata con cena di gala e taglio della torta. Alla manifestazione hanno partecipato 260 professionisti e la stampa di settore.

Momento clou della serata è stata la cerimonia di premiazione che ha visto 15 vincitori, italiani e stranieri, che concorrevano in altrettante categorie, suddivise fra agenzie, T.O, network e Olta.

Un momento speciale è stato dedicato al programma Élite Partner lanciato nel 2017. Grazie all’iniziativa, le top Adv possono beneficiare di alcuni vantaggi e iniziative dedicate per potere consolidare la propria conoscenza dei servizi e dei prodotti GNV, garantirne massima visibilità e diffusione, e offrire al cliente un servizio ancor più efficace. Durante la premiazione sono stati annunciati gli otto nuovi ÉlitePartner tra agenzie di viaggio italiane ed estere.

A sottolineare l’importanza del trade, GNV ha istituito a marzo di quest’anno un ufficio commerciale dedicato all’assistenza alle vendite, fondamentale soprattutto per le agenzie di piccole dimensioni. A capo di questa struttura, Alessio Magrì.

GNV punta molto sul marketing e su iniziative di grande visibilità. Eventi come la nave Raphsody brandizzata con i colori del tour Non stop Live di Vasco o la due giorni Open Sea Republic di Red Bull che ha visto protagonista Salmo e 800 ragazzi sulla rotta Genova Olbia hanno caratterizzato il 2019, ma nell’ottica di mantenere vivo l’interesse verso la compagnia, GNV mette in atto diverse iniziative come ad esempio il concorso “Chi vuol essere banconista” che ha ottenuto un grande successo, con la partecipazione di 4.225 banconisti di 2.426 agenzie. La vincitrice, Giorgia Mazzucchelli che lavora per Blu Vacanze spa a Bellinzago Novarese, ha portato a casa come premio una bellissima Vespa, (presente a bordo in versione cartonato!)

I risultati della stagione estiva

L’evento è stato anche l’occasione per la compagnia per presentare l’andamento della stagione estiva 2019.

“L’estate è andata bene e ha segnato una crescita complessiva di passeggeri del 5%”, dice Giulio Libutti, head of sales. “È un ottimo risultato considerando la sofferenza del prodotto mare Italia, che ha subito l’aggressiva concorrenza in termini di pricing di Paesi come l’Egitto e la Turchia. Bene la Tunisia e l’Albania, paese in forte crescita come destinazione turistica, mentre la Sicilia ha sofferto un poco anche a causa dei favorevoli ponti di primavera che in alcuni casi hanno assorbito le ferie di molta parte della popolazione italiana. Per quello che riguarda i canali di vendita, il 65% avviene ancora tramite agenzia, e il rimanente 35% online, tramite biglietterie portuali e contact center GNV, con differenze fra paese e paese”, (in Italia questa percentuale è un po’ più alta, ndr).

Star della stagione la Sardegna, che ha visto una crescita del 66% rispetto all’anno precedente grazie all’introduzione, a maggio, della linea Genova-Olbia che si è affiancata alla rotta Genova Porto Torres, trainando la domanda anche di quest’ultima.

Complessivamente i passeggeri trasportati finora sono circa 1milione 300mila, e si prevede di chiudere l’anno con 1milione 800mila.

Interrogato sulle prospettive future durante un incontro al Teatro Massimo di Palermo, il Ceo Massimo Catani ha sottolineato che, dopo anni di continue novità con l’apertura di nuove rotte nel Mediterraneo, il 2020 sarà un anno di consolidamento, con la conferma della Genova-Olbia.

Molte adv ci chiedono se apriremo a breve una rotta sull’Algeria. Al momento non ci sono a nostro avviso le condizioni, anche se questa ipotesi è sul tavolo. Siamo sempre pronti a valutare nuove possibilità e aperti a considerare nuove rotte. Un anno fa non avevamo ancora l’idea che avremmo aperto la Genova-Olbia, che invece ci ha dato molte soddisfazioni. Nel frattempo cerchiamo di migliorare sempre l’offerta e personalizzare il prodotto sulle esigente dei passeggeri. E manteniamo le rotte attuali. Che per i prossimi dieci anni equivalgono a un investimento di 1 miliardo”. E per sottolineare il valore aggiunto dei traghetti, sottolinea che con la stessa cifra si possono costruire a malapena 20 o 30 km di autostrada! Catani ha anche posto l’accento sul valore che hanno i traghetti nell’economia di una regione. Per quello che riguarda la Sicilia, ad esempio, GNV rappresenta il 2% del Pil”.

Autore

  • Roberta F. Nicosia

    Laureata in Geografia, giramondo e appassionata di fotografia, Roberta F. Nicosia parla quattro lingue ed è la nostra inviata speciale. A dieci anni, complice la copia di National Geographic che ogni mese trovava sulla scrivania e i filmini Super8 del papà, sapeva già dove erano il Borobudur, Borocay o Ushuaia e sognava di fare il reporter. Sono suoi quasi tutti gli articoli sulle destinazioni e le foto apparsi sul nostro Magazine. Dopo una parentesi con ruoli manageriali nel campo della comunicazione e dell’advertising, si è dedicata alla sua vera passione e negli ultimi vent’anni ha collaborato con riviste leisure come Panorama Travel, D di Repubblica, AD, specializzandosi poi nel MICE con reportage di viaggio, articoli su linee aeree e hotellerie. È stata caporedattore e direttore di diverse riviste di questo settore, e ha pubblicato una trentina di Guide Incentive con la collaborazione degli Enti del Turismo italiani.

    Visualizza tutti gli articoli

Autore

  • Roberta F. Nicosia

    Laureata in Geografia, giramondo e appassionata di fotografia, Roberta F. Nicosia parla quattro lingue ed è la nostra inviata speciale. A dieci anni, complice la copia di National Geographic che ogni mese trovava sulla scrivania e i filmini Super8 del papà, sapeva già dove erano il Borobudur, Borocay o Ushuaia e sognava di fare il reporter. Sono suoi quasi tutti gli articoli sulle destinazioni e le foto apparsi sul nostro Magazine. Dopo una parentesi con ruoli manageriali nel campo della comunicazione e dell’advertising, si è dedicata alla sua vera passione e negli ultimi vent’anni ha collaborato con riviste leisure come Panorama Travel, D di Repubblica, AD, specializzandosi poi nel MICE con reportage di viaggio, articoli su linee aeree e hotellerie. È stata caporedattore e direttore di diverse riviste di questo settore, e ha pubblicato una trentina di Guide Incentive con la collaborazione degli Enti del Turismo italiani.

    Visualizza tutti gli articoli
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *